Marchisio: “Juventus – Napoli non si doveva giocare” e i tifosi bianconeri lo insultano sui social

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui


Nei giorni scorsi, anche l’ex centrocampista della Juventus, Claudio Marchisio, è intervenuto riguardo il caso JuventusNapoli. Marchisio è stato intervistato su Rai 3 e ha difeso la scelta del Napoli di non partire per Torino. Ecco le sue parole.

Marchisio: “La salute degli atleti non è protetta”

Juve-Napoli era un problema perché il Napoli aveva giocato appena pochi giorni prima col focolaio del Genoa, la salute degli atleti non è protetta. Lo spogliatoio diventa una famiglia conosci persone da paesi e religioni diverse si instaura rapporto di fiducia. Tornassi indietro avrei voluto prender io posizione e difendere i diretti interessati.”

Tifosi juventini attaccano Marchisio

Le dichiarazioni di Marchisio però non sono state accettate dai tifosi della Juventus. Gli juventini hanno attaccato il Principino, insultandolo sui social network. “Non ti ricordi che avevano creato un app per picchiarti?”, oppure “Loro ti minacciavano e ora li difendi”, “Odiavi Napoli e ora li difendi, banderuola” sono solo alcuni dei commenti rivolti all’ex centrocampista bianconero e ora commentatore sportivo nella squadra di Rai Sport. 

Varriale difende Marchisio

In difesa di Claudio Marchisio è arrivato Enrico Varriale, vicedirettore di Rai Sport. Ecco il testo del suo tweet: “Da sempre Claudio Marchisio ha  la Juventus tatuata sulla pelle. Poi è un uomo intelligente, coraggioso e libero. Ha dimostrato che per lui la vita non è solo un pallone che rotola. Per questo lo abbiamo fortemente voluto nella squadra di  Rai Sport. Scelta di cui sono sempre più fiero”

  •   
  •  
  •  
  •