Milan, chiusura del bilancio disastrosa: perdite per 200 milioni di euro. E ora il futuro è più complicato

Pubblicato il autore: Rudy Galetti Segui


Giornata di approvazione del bilancio in casa Milan. Secondo quanto riportato da Milano Finanza, il CdA rossonero oggi dovrà dare il suo ok al bilancio chiuso lo scorso 30 giugno con una perdita record, tra i 175 e 200 milioni di euro. A gravare sui conti di questa stagione c’è, senza dubbio, la pandemia, i cui risvolti si sono visti nei mancati ricavi provenienti dai ticket non più venduti allo stadio e nella riduzione degli introiti per via di alcune sponsorizzazioni “alleggerite”. La stagione appena trascorsa, quindi, sarà ricordata come la peggiore dal punto di vista economico degli ultimi 10 anni: se si considera il risultato netto ottenuto dalla società di via Aldo Rossi è evidente come vengano superati, in senso negativo, anche le chiusure di bilancio degli ultimi anni che, di certo, non possono essere considerate entusiasmanti. Nel 2017/18, infatti, il Milan aveva chiuso il bilancio a -126 milioni, ancora peggio era stato fatto nella successiva stagione (2018/19) con -146 milioni. Ora si arriverà a sfiorare la soglia dei -200 milioni di euro.

Milan e bilancio in rosso: gli impatti sulle prossime stagioni

I conti del Milan, nella stagione attuale, sono stati fortemente condizionati dall’emergenza sanitaria, che ha cancellato, nella sostanza, una parte cospicua di ricavi. Ma gli impatti si faranno sentire anche nel futuro: come emerso nell’incontro non ufficiale tra giornalisti e dirigenza rossonera, questi numeri preoccupanti influenzeranno anche i conti delle prossime stagioni. Il pareggio di bilancio, infatti, stando ai piani del Milan, si avrà nel 2023: serviranno ancora un paio d’anni di ristrettezze, quindi, perché la società si possa completamente autosostenere. I tifosi sapranno attendere?

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: