Pagelle Italia Moldova 6-0: brillano i calciatori del Sassuolo ed ElSha

Pubblicato il autore: Giuseppe Colicchia Segui

Pagelle Italia Moldova: il match
Ampio turnover per Mancini in questa amichevole della Nazionale contro la Moldova in vista del prossimo impegno in Nations League contro la Polonia. Gli azzurri dominano la partita senza alcun problema surclassando l’avversario fin dall’inizio. La Moldova si è dimostrato un avversario molto inferiore al livello dell’Italia. Al termine del primo tempo l’Italia è già in vantaggio per 5 a 0, grazie alle reti di Cristante, Caputo, l’autogol del difensore avversario Posmac e la doppietta di El Shaarawy. Nel secondo tempo il ritmo di gioco rallenta, gli azzurri gestiscono l’ampio vantaggio cercando di essere sempre pericolosi in fase offensiva. Dopo i cambi del ct Mancini, c’è spazio per chi ha giocato meno o non aveva mai giocato in Nazionale e al 72′ si sblocca anche Berardi con il gol del 6 a 0. I protagonisti assoluti di questo match sono i giocatori del Sassuolo (Caputo, Locatelli e Berardi) oltre a El Shaarawy. Di seguito le pagelle degli azzurri.

Pagelle Italia Moldova: i titolari

Sirigu 6.5
Sarebbe un senza voto se prestassimo attenzione alle sole statistiche: per la Moldava un solo tiro in porta in 90 minuti. Nonostante non abbia dovuto effettuare nessuna parata di livello ha gestito bene la linea difensiva uscendo anche bene con i piedi.

Mancini 6.5, Acerbi 6
Anche i due difensori centrali hanno avuto ben poco da fare in questo match. Nel complesso più propositivo Mancini in fase offensiva e di aiuto alla manovra.

Biraghi 6.5
L’esterno della Fiorentina è protagonista di un match di livello, impreziosito dal suo assist per il gol di Caputo

Lazzari 7
Ottima la partita per Lazzari, non abituato a giocare come terzino nella difesa a 4. In questa partita ha molte occasioni di attaccare e correre sulla fascia, senza dover difendere quasi mai. Di conseguenza la sua valutazione generale in quel ruolo è da rimandare in vista di un avversario più all’altezza. Spinge tanto e trova l’assist per il secondo gol di El Shaarawy.

Locatelli 7
Altra grandissima prestazione da parte del centrocampista del Sassuolo. Non entra nel tabellino a fine gara per nessun assist o gol, ma tutte le azioni passano dai suoi piedi.

Bonaventura 6.5
Non si vedeva da tempo in Nazionale ma si adegua all’ottima prestazione della squadra, in particolare quella del reparto di centrocampo. Suo l’assist dalla bandierina per il gol di Cristante che sblocca il match.

Cristante 7.5
Grandissima partita disputata dal centrocampista della Roma. Oltre ad essere stato colui che ha sbloccato il match con un colpo di testa su corner, inventa anche interessantissime trame di gioco sulla linea della trequarti offensiva, una di queste porta alla prima rete di El Shaarawy.

Berardi 6.5
Nonostante sia il peggiore tra gli attaccanti è un assoluto protagonista del match grazie al suo gol nel secondo tempo.

Caputo 7
L’Italia potrebbe trovare in lui un centravanti titolare per l’Europeo. Ciò che fino a pochi mesi fa sembrava un’utopia sta man mano diventando una reale possibilità. Belotti e Immobile, i suoi compagni di reparto, fanno sempre un po’ di fatica in maglia azzurra. Lui si fa trovare subito pronto alla prima occasione, segnando un gol e disputando un’ottima partita.

El Shaarawy 8
Conclude la gara con un bernoccolo in fronte e con una doppietta, segno della sua determinazione e della voglia di spaccare tutto. Nelle ultime ore di mercato è stato vicinissimo al ritorno in Italia alla sua ex Roma ma tutto è saltato e il giocatore ha manifestato la propria delusione sui social. Aveva voglia di tornare in Italia per mettersi in mostra in vista degli Europei. Mancini lo prova da titolare e lui sforna una prestazione di altissimo livello. Per realizzare il secondo gol si becca un calcio in faccia da un avversario che stava provando ad evitare l’ennesimo gol subito.

Pagelle Italia Moldova: i subentrati

I subentrati nella ripresa sono Emerson, Cragno, Grifo, Sensi, Kean e Lasagna. Anche se hanno giocato parecchi minuti di gioco hanno avuto poche occasioni per mettersi in mostra. Il voto generale è dunque un 6, con l’eccezione di Grifo che si becca un 6.5 in pagella per l’assist fatto al gol di Berardi che chiude il match.

  •   
  •  
  •  
  •