Qualificazioni mondiali Qatar 2022: Vittoria per Suarez e Messi, pari tra Paraguay e Perù

Pubblicato il autore: Bryan Rojas Segui

suarez
Qualificazioni sudamericane mondiali Qatar 2022 – Questa notte si sono giocate le prime 3 partite del girone sudamericano per le qualificazioni al campionato del mondo Qatar 2022. Considerato da molti il girone di qualificazione più complicato ed imprevedibile al mondo, regala sempre partite di altissimo livello, a cui prendono parte molti dei calciatori più forti del mondo e le tifoserie tra le più calde del pianeta. Tifoserie che, per un pò di tempo non vedremo sugli spalti a causa delle restrizioni dovute alla pandemia. Il primo dei tre incontri disputati, è stato quello tra il Paraguay e il Perù, orfano del suo bomber Paolo Guerrero. Il secondo match ha visto il Cile degli interisti Vidal e Alexis Sanchez andare in Uruguay ad affrontare Suarez e compagni. L’ultima partita è stata quella dell’Argentina, che alla Bombonera ha affrontato l’Ecuador. Ma come sono andate?

Paraguay – Perù, la bicolor strappa un punto

La partita andata in scena nello stadio Defensores del Chaco ad Asuncion, ha visto l’Albirroja padrone di casa contro il Perù. Partita equilibrata nel primo tempo, con un Paraguay leggermente più frizzante soprattutto sulle fasce e con il suo “diez” Almiron. Da evidenziare un brutto fallo di Carlos Zambrano, peruviano difensore del Boca Juniors, intervento a gomito alto su Almiron ma graziato dall’arbitro Pitana con un semplice giallo. Secondo tempo che vede un Perù più in fiducia e che sblocca il match con un tiro al volo di Andrè Carrillo sullo sviluppo di una rimessa laterale di Yotun. Il Paraguay non ci sta e realizza 3 cambi per smuovere la squadra. Entra Oscar Romero che sarà l’artefice della rimonta e del soprasso con due gol in meno di 15 minuti. Quando ormai sembrava che la partita era nelle redini dell’albirroja, nuovamente Carrillo con un colpo di testa pareggia per il definitivo 2-2.
Perú: Pedro Gallese, Luis Advíncula, Carlos Zambrano, Luis Abram, Miguel Trauco, Renato Tapia, Yoshimar Yotún, Pedro Aquino, Christian Cueva, André Carillo, Raúl Ruidíaz.
Paraguay: Roberto Fernández; Alberto Espínola, Gustavo Gómez, Junior Alonso y Blas Riveros; Mathías Villasanti, Andrés Cubas, Gastón Giménez; Hernán Pérez, Darío Lezcano, Miguel Almirón.
Reti: Carrillo 52′ e ’85 (PER), O. Romero ’67 e ’81 (PAR)

Uruguay – Chile, Gomez all’ultimo minuto affonda la roja

A Montevideo si sono affrontati, nella partita clou di questa prima giornata, Uruguay – Cile. Partita che vede tantissimi volti noti all’Italia, da Godin a Bentancur, passando dall’ex-napoli Edu Vargas e gli interisti Vidal e Sanchez. Partita molto contratta e tattica, pochi tiri in porta e poche iniziative individuali. Ma al 38′ del primo tempo, un’intervento di mano in area di rigore è stato sottoposto al VAR che ha decretato il rigore per l’albiceleste. Suarez porta avanti i suoi con un rasoterra sull’angolino basso a destra. Nel secondo tempo il Cile si sveglia e dopo una bellissima azione corale, Sanchez insacca e pareggia il match. In pieno recupero quando ormai sembrava che la partita sarebbe finita con quel risultato, Maxi Gomez con un potente tiro dai 20 metri dopo una ribattuta della difesa cilena, fredda Arias e fa guadagnare i primi 3 punti all’Uruguay.
Uruguay: Martín Campaña; Martín Cáceres, Diego Godín, Sebastián Coates, Matías Viña; Rodrigo Bentancur, Federico Valverde; Brian Rodríguez, Georgian De Arrascaeta, Nicolás De La Cruz, Luis Suárez.
Chile: Gabriel Arias; Paulo Díaz, Francisco Sierralta, Nicolás Díaz; José Pedro Fuenzalida, Claudio Baeza, Charles Aránguiz, Sebastián Vegas; Arturo Vidal; Alexis Sánchez, Eduardo Vargas.
Reti: Suarez ’39(URU), M. Gomez ’93(URU), A. Sanchez ’54(CIL)

Argentina – Ecuador, Messi su rigore decide la sfida

Alla Bombonera va in scena l’ultimo match della serata tra l’Argentina e l’Ecuador. Anche qui, in campo alcune conoscenze del campionato italiano come Lautaro Martinez dell’Inter e Rodrigo de Paul dell’Udinese. Quando la partita comincia gli ospiti attuano un grande pressing che l’Argentina soffre, ma dopo soli 11 minuti un fallo in area ai danni di Ocampos regala a Messi il calcio di rigore che permette di portare la celeste avanti 1-0. Nel resto della partita tantissime azioni in contropiede, con un Ecuador molto combattivo che va vicino al gol più volte, ma senza successo. Nemmeno l’Argentina non riesce a convertire le occasioni in rete, e il risultato finale rimane lo stesso di quello del primo tempo.
Argentina: Montiel, Martínez Quarta, Otamendi, Tagliafico; De Paul, Paredes, Acuña; Messi; Lautaro Martínez, Ocampos
Ecuador: Alexander Domínguez; Pervis Estupiñán, Robert Arboleda, Franklin Guerra, Erick Ferigra; Sebastián Méndez, Moisés Caicedo, Jordi Alcívar; Angel Mena, Renato Ibarra, Enner Valencia.
Reti: Messi ’12(ARG)

  •   
  •  
  •  
  •