Serie A: risultati e classifica dopo la 4° giornata

Pubblicato il autore: Fabio Faiola Segui


Manca all’appello la partita di questa sera tra Verona e Genoa per concludere la quarta giornata, e nelle nove partite disputate tra sabato e domenica sono state segnate 41 reti, il che vuol dire che il calcio italiano, almeno in attacco, gode di ottima salute.

Il Bologna perde incredibilmente il derby contro il Sassuolo per 3 a 4, e dopo essere stato in vantaggio per 3 a 1 lascia i tre punti ai neroverdi che volano al secondo posto in solitaria con 10 pt.  Immaginate la rabbia e la disperazione del povero allenatore Mihajlovic, che ancora una volta non raccoglie nulla per quanto seminato.

La matricola ligure dello Spezia dopo essere andata sotto di due reti raggiunge la Fiorentina sul 2 a 2 e porta a casa altri punti preziosi per la salvezza; in casa viola c’è aria di crisi e il tecnico Iachini ha pochi bonus  da spendere agli occhi del patron Rocco Commisso.

Il Torino di Giampaolo stenta a trovare la sua identità e dopo essere passato in vantaggio con il bomber Bellotti,  viene raggiunto e superato da un bel Cagliari che la spunta  per 3 a 2. Per il tecnico granata 0 punti  dopo  quattro giornate, mentre per i tifosi granata ed il presidente Cairo tira un aria cupa adesso.

Gara ricca di reti al Dacia Arena di Udine, dove i friulani ottengono la prima vittoria stagionale, meritata, ai danni del Parma di Fabio Liverani, i quali vengono raggiunti  a quota 3 pt. dalla compagine di Gotti.

Nel posticipo serale la Roma, dopo un avvio in sordina contro il Benevento, passato addirittura in vantaggio, sale in cattedra nel secondo tempo e rifila 5 reti ai sanniti di Pippo Inzaghi, che erano riusciti ad impattare sul 2 a 2 con Lapadula al 55‘. Risorge Dzeko  autore di una doppietta, grazie alla quale  rasserena gli animi in casa giallorossa.

Leggi anche:  Prva Liga croata: Fiume-Osijek 1-1. La Dinamo Zagabria ringrazia

Sabato il Napoli ha dominato la dea di Gasperini per 4 a 1. Questa vittoria netta lascia intravedere la bontà del progetto partenopeo del duo Gattuso-ADL.

Per i bergamaschi invece è stata una doccia fredda da cui bisognerà asciugarsi in fretta già dalla prossima gara di Champions di mercoledì 21/10 contro il Midtjylland.

Da segnalare la valorizzazione del talentuoso Lammers che sotto la guida del Gasp, potrebbe diventare  una grande speranza del calcio mondiale.

Nel derby lombardo l’Inter viene superata per 2 a 1 dai cugini milanesi, ed anche se avrebbe meritato il pari, i tre punti vanno a Pioli e compagni, che ringraziano Donnarumma per alcuni interventi prodigiosi, ed il decisivo Zlatan Ibrahimovic a cui il Covid sembra aver fatto un baffo.
La Sampdoria a sorpresa rifila tre reti ad una irriconoscibile Lazio, che pare la brutta copia della Lazio che fu.

L’esperienza di Ranieri prevale sulla bravura del tecnico biancoceleste a cui è mancato Ciro Immobile (e non solo) squalificato.

Il Crotone strappa il primo punticino contro i campioni d’Italia  ancora alla ricerca di una organizzazione e struttura di gioco degna della Juve.

Risultati 4° giornata di Serie A

Napoli-Atalanta.                 4-1 (Lozano al 23′ e 27′, Politano al 30′ e Osimhen al 43′; Lammers al 69′).

Inter-Milan.                         1-2 (Ibrahimovic al 12′ e 16′; Lukaku al 28′).

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Milan-Fiorentina: streaming e diretta tv

Sampdoria-Lazio.               3-0 (Quagliarella al 32′, Augello al 41′ e Damsgaard al 74′).

Crotone-Juventus.              1-1 (Simy al 12′; Morata al 21′).

Bologna-Sassuolo.              3-4 (Soriano al 9′; Berardi al 18′ ; Svanberg al 39′ e Orsolini al 60′; Djuricic al 64′, Caputo al 70′ e autorete di Tomiyasu al 77′).

Spezia-Fiorentina.              2-2 (Pezzella al 2′, Biraghi al 4′; Verde al 39′ e Farias al 75′).

Torina-Cagliari.                   2-3 (Bellotti al 4′; Joao Pedro al 12′, Simeone al 19′ e 73′; Bellotti al 49′).

Udinese-Parma.                   3-2 (Hernani al 26′; Samir al 28′, autorete Iacoponi al 52′; Karamoh al 70′; Pussetto all’88’).

Roma-Benevento.                5-2 (Caprari al 5′; Pedro al 31′, Dzeko al 35′; Lapadula al 55′; rigore di Veretout al 69′, Dzeko al 77′ e Perez all’89’).

H.Verona-Genoa.     Oggi alle 20:45.

Classifica Serie A

1 Milan.                             12 pt.
2 Sassuolo.                        10 pt.
3 Atalanta.                          9 pt.
4 Napoli.                              8 pt.
5 Juventus.                          8 pt.
6 Inter.                                 7 pt.
7 Roma.                                7 pt.
8 Benevento.                       6 pt.
9 Sampdoria.                       6 pt.
10 H.Verona.                        6 pt.
11 Fiorentina.                      4 pt.
12 Cagliari.                           4 pt.
13 Spezia.                              4 pt.
14 Lazio.                                4 pt.
15 Genoa.                               3 pt.
16 Bologna.                            3 pt.
17 Udinese.                            3 pt.
18 Parma.                               3 pt.
19 Crotone.                             1 pt.
20 Torino.                               0 pt.

  •   
  •  
  •  
  •