Ucraina, tutti i portieri indisponibili causa Covid: Shevchenko convoca il preparatore Shovkovskiy

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui


Ha del clamoroso quello che è successo alla nazionale ucraina: i portieri Andriy Pyatov, Andrij Lunin e Jurij Pankiv sono indisponibili causa Covid-19 e Georgiy Bushchan è l’unico portiere disponibile da convocare in vista dell’amichevole a Parigi contro la Francia di stasera (ore 21:10). Il commissario tecnico Andriy Shevchenko allora si è trovato costretto a convocare il preparatore dei portieri Oleksander Shovkovskiy. Il portiere ucraino si è ritirato nel 2016 all’età di 41 anni ma stasera è pronto a rimettere i guanti alle mani e sedersi in panchina come dodicesimo uomo. Shovkovskiy è considerato una leggenda a Kiev: dal 1986 al 2016 (a parte una brevissima parentesi in prestito al CSKA Kiev), considerando anche le giovanili, a difendere la porta della Dinamo e recordman di presenze con 637 apparizioni. Inoltre, Shovkovskiy ha indossato anche la maglia della nazionale per 92 volte.
Ma la UEFA cosa dice di questa scelta? Nulla, l’Ucraina ha rispettato il regolamento che dice chiaramente: “La UEFA consente di iscrivere chiunque abbia la nazionalità del Paese che rappresenta, anche se non gioca per nessun club. Per questo lo staff tecnico ha deciso di iscrivere per la partita contro la Francia il vice allenatore e portiere Oleksandr Shovkovsky”
Questa situazione può far sicuramente scappare un sorriso, ma mette in mostra le difficoltà che il Covid-19 sta causando al mondo del calcio.

  •   
  •  
  •  
  •