Copa Sudamericana: Bolívar, Sport Huancayo e Unión La Calera volano agli ottavi

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Bolívar, Sport Huancayo e Unión La Calera sono le prime tre squadre ad approdare agli ottavi di finale della Copa Sudamericana. Il Club Bolívar supera il secondo turno della competizione a spese dei cileni dell’Audax Italiano La Florida. La compagine più titolata della Bolivia consegue il suo primo successo dopo la ripresa dell’attività, peraltro avvenuta solo a livello continentale essendo ancora sospesa la Primera División, ribaltando con un perentorio 3-0 nel match di ritorno disputato ai 3600 metri di altitudine dell’Estadio Hernando Siles di La Paz la sconfitta per 2-1 subita in quello d’andata a Santiago. A sancire l’affermazione del Bolívar, protagonista sin dalle prime battute di gioco di un convincente forcing offensivo che ha portato i padroni di casa a scagliare 34 tiri verso la porta avversaria (11 nello specchio), sono le reti di Victor Abrego (21’), Marcos Riquelme (68’) e Roberto Carlos Fernández (97’). Nel prossimo turno il complesso di Wálter Flores, subentrato a Claudio Vivas dopo l’uscita di scena dalla Copa Libertadores, se la dovrà vedere contro la vincente del confronto tra San Paolo e Lanús. La prima sfida ha fatto registrare un successo per 3-2 degli argentini.

Leggi anche:  Lazio in lutto: è morto il portavoce Arturo Diaconale

La sorpresa della notte è arrivata da Montevideo dove i peruviani dello Sport Huancayo sono entrati per la prima volta tra le sedici migliori squadre della Copa Sudamericana. Il Rojo Matador si lascia alle spalle un inizio di Clausura non particolarmente positivo (un punto in due partite) andando ad imporsi all’Estadio Luis Franzini sugli uruguaiani del Liverpool Fútbol Club per 2-1 nella gara di ritorno del secondo turno dopo aver chiuso sull’1-1 quella d’andata. Un’eliminazione bruciante per La Cuchilla che, oltre a recriminare per la mancata convalida di una rete sull’1-1, sviluppa, nell’arco dei novanta minuti, una notevole mole di gioco e di occasioni ma la bravura tra i pali del 40enne Joel Pinto e la mancanza di concretezza sotto porta impediscono ai nerazzurri di conseguire un bottino realizzativo superiore. Lo Sport Huancayo, passato a condurre sul finire della prima frazione (41’) con una bella punizione di Daniel Morales, si vede raggiungere in apertura di ripresa (49’) dai padroni di casa a segno con Agustín Ocampo ma riesce a tornare definitivamente avanti nel punteggio al 78’ con una pregevole giocata di Carlos Neumann. Negli ottavi di finale la compagine di Wilmar Valencia affronterà la vincente del confronto tra i venezuelani dell’Estudiantes de Mérida e i cileni del Coquimbo Unido con i primi chiamati a rimontare il pesante 3-0 subito nel primo match.

Leggi anche:  Napoli, verso l'Az, Gattuso: "Servono testa e veleno sul campo"

La terza squadra a superare il secondo turno è l’Unión La Calera. Il complesso cileno ottiene il pass eliminando quello colombiano del Deportes Tolima. Nella doppia sfida, terminata con due risultati di parità (0-0 in Cile e 1-1 in Colombia), determinante ai fini della qualificazione si rivela, in quella di ritorno disputata all’Estadio Manuel Murillo Toro a Ibagué, il gol realizzato in trasferta da Andrés Vilches che in chiusura di prima frazione consente ai Cementeros di agguantare i padroni di casa a segno al 36’ con Jaminton Campáz. A contendere all’Unión La Calera l’ingresso nei quarti di finale della Copa Sudamericana sarà la vincente del confronto tra il Junior de Barranquilla e il Plaza Colonia. Nel match d’andata la compagine colombiana ha colto in Uruguay un successo per 1-0.

  •   
  •  
  •  
  •