Corrado Ferlaino risponde a Cabrini: “Pessotto? Al Napoli non sarebbe mai successo”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


Dopo la morte del campione argentino Diego Armando Maradona, l’ex difensore della Juventus e della nazionale azzurra campione del mondo 1982 Antonio Cabrini aveva dichiarato a riguardo: “Se fosse venuto alla Juventus ora non sarebbe morto”; a queste parole pochi minuti fa ha voluto replicare l’ex presidente Corrado Ferlaino dove sotto la sua gestione il Napoli ha vinto gli unici due scudetti della storia del club partenopeo, senza dimenticare la Coppa Uefa. Parole forti anche quelle di Ferlaino: “Quel giocatore della Juve che si è suicidato? Al Napoli non sarebbe mai successo. Cabrini è juventino, ha detto sciocchezze, e non sarebbe mai andato alla Juve perché era profondamente legato alla gente di Napoli”.

Chiaro il riferimento al difensore classe ’70 Gianluca Pessotto che nel 2006 durante i Mondiali tedeschi tentò il suicidio buttandosi da un abbaino dell’allora sede sociale della Juventus a Torino, tenendo tra le mani un rosario, e dove venne salvato dall’intervento dei medici. Ricordiamo che in suo onore, dopo la vittoria italiana 3-0 sull’Ucraina nei quarti di finale dei succitati mondiali, i suoi compagni hanno mostrato un tricolore con la scritta: “Pessottino siamo con te“. Dopo la vittoriosa finale, alcuni azzurri hanno portarono la Coppa Del Mondo nella stanza dell’ospedale in cui era ricoverato.

Leggi anche:  Diletta Leotta, addio a DAZN: al suo posto arriva una giornalista di Mediaset

  •   
  •  
  •  
  •