Juventus, Morata salterà il derby: ecco cosa ha detto all’arbitro Pasqua

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


Ieri pomeriggio la Juventus non è andata oltre il pareggio 1-1 sul campo del Benevento, in una partita giocato male e sotto ritmo. Purtroppo l’assenza di Cristiano Ronaldo ha pesato sull’andamento del match con un Dybala ancora fuori dalla condizione migliore; note positive invece da Alvaro Morata che anche ieri ha segnato un gol, che aveva permesso ai bianconeri di passare in vantaggio, prima di essere raggiunto nel finale del primo tempo dalla rete di Letizia.

Morata, l’espulsione e la frase incriminata

Purtroppo l’attaccante spagnolo dopo il triplice fischio finale ha perso la testa andando incontro ad un cartellino rosso che gli farà saltare il derby di sabato prossimo (ore 18) contro il Torino all’All’Allianz Stadium; purtroppo è stata una frase di troppo indirizzata all’arbitro Fabrizio Pasqua il motivo dell’espulsione: come ricostruisce il quotidiano torinese Tuttosport, il classe ’90 ha protestato veementemente per un possibile calcio di rigore pochi secondi prima indirizzando questa frase al fischietto di Tivoli: “Quello era un rigore imbarazzante“. Parole che l’arbitro Pasqua non si è fatto sfuggire e complice anche un finale molto concitato e pieno di nervosismo visto l’andamento della gara, ha estratto il cartellino rosso. Dunque un’assenza pesante in vista della stracittadina, anche perchè Morata è uno dei giocatori bianconeri più in forma di questo periodo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Ramsey attacca la Juventus. Ecco le parole del gallese