Lazio, Caicedo: “Sono senza parole, il gol è di tutti. Con questa cattiveria possiamo andare ovunque”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Ancora una volta l’attaccante ecuadoregno Caicedo colpisce ancora e l’ha fatto all’ultimo secondo come ormai è solito fare: questa volta la vittima è stata la Juventus che ha dovuto subire il pareggio quando ormai l’arbitro Massa stava fischiando la fine del match. Un punto importantissimo e ormai insperato per la squadra di Simone Inzaghi che nonostante le tante assenza tra infortunati e positivi, è riuscita ancora una volta a tirarsi su nel finale. Di seguito le parole di Caicedo.

Caicedo, le sue parole dopo il match

Sono senza parole, il gol è di tutti. Grande azione del Tucu, è tutto merito suo. Eravamo convinti che qualcosa potesse accadere, sono senza parole. Lo dico sinceramente, ho sbagliato due palle, il campo non era granché. Alla fine questa squadra non molla mai, sentivamo che qualcosa potesse succedere. Dopo 15-20’ la Juve non ha giocato più. Con Ciro ho un rapporto eccezionale, mi sta sempre vicino, così come la squadra. Poi Lucas Leiva, Strakosha, ci sono mancati. Tra un paio di giorni staranno con noi. Immobile è una bandiera, sta sempre con la squadra. Con questa cattiveria possiamo andare ovunque. Siamo concentrati, non molliamo mai. Ci serviva una partita come quella di Torino  per tornare a giocare come l’anno scorso. Oggi è ricapitato. Andiamo avanti così, poi vedremo“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Corrado Ferlaino risponde a Cabrini: "Pessotto? Al Napoli non sarebbe mai successo"
Tags: