Lazio e caos tamponi, la perizia conferma: Immobile e Leiva negativi

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui

Il caso sui tamponi alla Lazio ha fatto discutere per molto tempo. La settimana decisiva su quanto dichiarato dalla società biancoceleste è questa. Ad occuparsi della vicenda è la consulente d’ufficio Maria Landi. Per il caso sono state indette numerose verifiche ma, secondo l’ultima effettuata, quella affidata alla procura di Avellino, Leiva e Immobile erano negativi. Questo quanto riportato dal Corriere dello Sport.

Lazio, i tamponi affidati a Futura Diagnostica

Inizialmente la società capitolina è stata accusata di poca serietà riguardo i risultati dei tamponi su alcuni giocatori dichiarati negativi e trovati positivi dalla Uefa. Attualmente la perizia ha controllato 95 tamponi processati dalla Futura Diagnostica di Avellino. I tamponi appartengono ai calciatori, allo staff e alle famiglie, i quali confermano quanto riportato dall’Ansa l’11 novembre. Per Strakosha, il ri-processamento dei tamponi all’Ospedale Moscati di Avellino ha dato esito positivo, mentre all’esame del 6 novembre aveva dato esito negativo.
Ci sono ancora altre discordanze da chiarire. Il legale di Futura Diagnostica necessita di avere chiarimenti riguardanti il numero dei cicli di amplificazione utilizzati dal consulente della procura nel ri-processamento dei tamponi. I tamponi sono stati riprocessati 96 ore dal primo esame e non 48 ore così come prevede il protocollo dell’Istituto Superiore della Sanità.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  DIRETTA LIVE Juve Stabia Casertana: cronaca e risultato in tempo reale