L’Italia è tornata tra le grandi

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui


L’anno solare dell’Italia allenata da Roberto Mancini si è conclusa seppur in maniera più breve, ricordando che non si sono disputati gli Europei e le amichevoli contro Germania e Inghilterra in preparazione allo stesso causa Coronavirus. In queste 6 partite della Nations League (con la conquista delle Final Four) più le due amichevoli contro Moldavia e Estonia si è evidenziata la continuità dei risultati ottenuti l’anno scorso con una buone trame di gioco e soprattutto dall’apporto e miglioramento di nuovi elementi chiamati dallo stesso ct.

Tralasciando i portieri impegnati poche volte in maniera severa (sottolineando in Donnarumma l’erede di Buffon), si sono intraviste la crescita di Acerbi e Bastoni che hanno sostituito Bonucci e Chiellini nel reparto arretrato. A centrocampo oltre alle conferme  di Jorginhio e Florenzi sono emersi Barella e Locatelli autori di prestazioni positive: infine nel reparto avanzato abbiamo potuto ammirare la brillantezza e la dinamicità nei movimenti di Insigne, un Belotti non in perfette condizioni ma sempre combattivo, e finalmente anche le qualità e il talento di Berardi. Non vanno dimenticate anche le buone prestazioni di Bernardeschi un po’ ai margini nella Juventus. Il merito di tutto va a Mancini che ha saputo ricostruire dalle macerie una Nazionale reduce dal fallimento per la mancata qualificazione ai Mondiali in Russia e soprattutto l’aver selezionato e valorizzato al meglio giocatori già con doti di talento.

Leggi anche:  Serie A, Inzaghi su Lazio-Udinese: "Non bisogna sottovalutare gli avversari"

Tornando alle statistiche l’Italia sta tornando tra le grandi: la qualificazione alle Final Four di Nations League ha comportato per gli azzurri la testa di serie nel sorteggio di qualificazione ai Mondiali in Qatar nel 2022 ed essere tra le prime 10 nazioni nel Ranking Fifa: Un anno da incorniciare dopo i trionfi conquistati in quello precedente (10 vittorie su 10 nel girone di qualificazione agli Europei e 9 reti segnate in una partita superando diversi record di precedenti ct), direi che meglio di così non poteva andare e si può guardare al futuro con fiducia. I prossimi impegni della Nazionale nel 2021 con le prime partite per Qatar 2022, gli Europei non disputati quest’anno e le Final Four di Nations League con  Francia, Spagna e Belgio(che si disputeranno a Milano e Torino dal 6 al 10 ottobre 2021), augurandoci di rivivere notti magiche.

  •   
  •  
  •  
  •