Basket, Eurolega: risultati e classifica dopo la 16ª giornata. Milano perde un’altra occasione e cede contro il Baskonia per 79-84

Pubblicato il autore: Fabio Faiola Segui

L’Olimpia Milano perde un’altra occasione per agganciare e superare il Bayern di Trinchieri (battuto dallo Zalgiris) a causa della sconfitta casalinga contro il Baskonia (in campo senza Polonara) per 79-84 e dice arrivederci al sorpasso.
L’Armani era reduce dalle 2 vittorie consecutive in terra turca (più quella sul Sassari in Italia), mentre gli spagnoli venivano da 3 sconfitte di fila, quindi era una gara da vincere assolutamente, ma come spesso accade quest’anno in Eurolega ad Ettore Messina ed i suoi cestisti, la prova del nove viene disattesa, e allo stesso tempo viene rinviato l’ennesimo saltello di qualità.
Certo ci sono tante partite ancora da disputare , ma questo tipo di sconfitte  alla fine peseranno nel computo finale della classifica. Le scarpette rosse sono forti ed attrezzate per i Play-off e  certe occasioni non vanno buttate via cosi, proprio in virtù della lungaggine della manifestazione,  a cui andranno aggiunte le fatiche del Campionato Italiano.
Indubbiamente la stanchezza inizia a farsi sentire dopo tanti incontri ravvicinati settimanali, spesso senza recupero, e con lunghi viaggi nel continente, dove non si fa in tempo a prendere un aereo che subito il giorno dopo devi prenderne un altro per raggiungere la città destinata.
Ora dopo aver fatto una breve analisi sull’andamento stagionale della squadra, che nel corso del girone d’andata ha lasciato punti preziosi in casa  con le sconfitte contro la Stella Rossa di Belgrado, il Panathinaikos e i succitati iberici, bisogna recuperare e prepararsi per il prossimo doppio impegno contro compagini forti come la Virtus Bologna di domenica 27 dicembre (fuori casa), ed il 31/12 quando affronterà (in casa) l’armata russa del CSKA Mosca che sta dominando in Eurolega.
I moscoviti non perdono dal lontano 22 ottobre, quando furono battuti per 86-84 sul parquet della Stella Rossa, e da quel giorno hanno inanellato 11 vittorie di fila, che le hanno garantito il primato assoluto.

Leggi anche:  Amichevole, Sampdoria-Piacenza: streaming gratis e diretta tv in chiaro?

Cronaca della partita:
Quarto
Parte male Milano che subisce un parziale di 6 a 0, per poi recuperare e portarsi sul 7 a 6 grazie a super Shields. Il Baskonia reagisce prontamente con Jekiri e la tripla di Sedekerskis. I tanti errori dei meneghini consentono agli ospiti di allungare, nonostante la tripla di Delaney. Fall porta a +8 i suoi ma le triple finali di Datome e Rodriguez dimezzano il vantaggio dei campioni di Spagna e si va al cambio di campo sul 19-23.

2 Quarto
Dal -1 di Datome si passa in un amen al 28-22 spagnolo. Milano è troppo molle in difesa e difettosa in attacco, complice anche la scarsa vena realizzativa di Punter,  che comunque prova a trascinare i suoi compagni fino al –4, a cui risponde prontamente prima Dragic con una tripla e dopo Peters, che  chiude il parziale sul 45-41 per il Baskonia. Nonostante le 8 triple dei milanesi si va al riposo in svantaggio.

Leggi anche:  Russian Premier League: Nizhny Novgorod, buona la “prima” nella massima serie

3 Quarto
Sale in cattedra Pierri Henry che porta i suoi compagni sul +10, e Coach Messina rabbuiato chiama il timeout che porta ad una reazione di LeDay e Datome, ma gli ospiti rispondono celermente e riallungano. Nella parte finale Rodriguez trova la tripla che chiude il parziale sul -6 (63-57).

4 Quarto
Negli ultimi 10 minuti gli armanini sprofondano sul –16  quando con una reazione d’impeto sfiorano l’impresa di arrivare al -2 (79-81), e purtroppo i secondi da giocare sono troppo pochi per sperare nella rimonta, e con l’ultimo possesso la squadra di Achille Polonara chiude vittoriosa per 84-79.

Le dichiarazioni di Messina:
A fine gara uno sconsolato Messina dichiarerà che la sconfitta è meritata e che se ci si approccierà alle gare in questo modo, con la difesa irriconoscibile, non si potranno ottenere risultati di rilievo, anzi al contrario, si potrà vanificare tutto il buono fatto fino ad ora, e che solo essendo uniti e coesi come gruppo, si potranno riadrizzare le serate no come quelle di mercoledi.

Leggi anche:  Russian Premier League: Nizhny Novgorod, buona la “prima” nella massima serie

Risultati 16ª giornata:
Martedi 22/12/2020
Zenit-Stella Rossa
98-69
Anadolu-Barcellona
86-79
Maccabi-Panathinaikos
89-81
Lione-Cska Mosca
78-87
Real Madrid-Alba Berlino
91-62

Mercoledi 23/12/2020
Zalgiris K.-Bayern M.
74-73
Fenerbahce-Olympiakos
84-77
Olimpia-Baskonia
79-84 (Dragic 16pt.; Punter 15pt.)
Valencia-Khimki M.
88-82.

Classifica prime 8:
1 Cska Mosca
26 pt.
2 Barcellona
22 pt.
3 Real Madrid
22 pt.
4 Bayern Monaco
20 pt.
5 Valencia
20 pt.
6 Zenit
18 pt.
7 Milano
18 pt.
8 Zalgiris Kaunas
18 pt.

  •   
  •  
  •  
  •