Concacaf Champions League – Los Angeles FC si arrende a Gignac: trionfa Tigres UANL

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Il club Tigres de la Universidad Autónoma de Nuevo León si laurea per la prima volta campione del Nord America: la compagine di San Nicolás de los Garza, diretta dal tecnico brasiliano Ricardo Ferretti, allunga a quindici la striscia di affermazioni messicane consecutive nella Concacaf Champions League aggiudicandosi al quarto tentativo negli ultimi cinque anni l’atto conclusivo della competizione a spese degli statunitensi del Los Angeles FC superati in rimonta per 2-1 all’Exploria Stadium di Orlando. Gli Auriazules ribaltano nel finale con le reti di Hugo Ayala (72′) e dell’MVP del torneo André-Pierre Gignac (84′) lo svantaggio determinato dalla realizzazione di Diego Rossi (61′). Non riesce quindi al Los Angeles FC di avere la meglio anche sulla quarta formazione messicana incontrata nel corso della manifestazione e rinverdire, conseguentemente, l’ultimo trionfo di un club della MLS nella Concacaf Champions League conseguito un ventennio fa dai “cugini” del Los Angeles Galaxy.

Cronaca
Nella prima frazione, valida dal punto di vista agonistico, ma sostanzialmente priva di emozioni non si può fare a meno di citare la discutibile decisione dell’eccessivamente permissivo direttore di gara di sorvolare, in assenza del VAR, su un più che sospetto contatto in area messicana tra Luis Rodríguez e Blessing. La prima vera opportunità dell’incontro si materializza soltanto al 54′ in contropiede per il Los Angeles FC: Carlos Vela, lanciato in profondità da Diego Rossi, elude l’intervento in scivolata di Carlos Salcedo ma fallisce nettamente la misura del pallonetto dal limite dell’area. I Black & Gold passano in vantaggio al 61′ con Diego Rossi abile, sul servizio di Mark-Anthony Kaye, a scavalcare Guzmán con un tocco preciso. Una rete però probabilmente viziata da una posizione irregolare del 22enne avanti uruguaiano. Il Tigres UANL reagisce andando subito vicino al pareggio con André-Pierre Gignac: il 35enne attaccante francese, servito dal fondo da Leonardo Fernández, si vede respingere il suo tentativo da pochi passi da un avversario appostato sulla traiettoria. Sul versante opposto Carlos Vela, ottimamente smarcato a centro area da Kwadwo Opoku, sciupa al 65′ una ghiotta occasione facendosi, per un ritardo nella battuta, deviare il tiro da Luis Rodríguez. Dal possibile 2-0 per il Los Angeles FC si passa sette minuti più tardi all’1-1: Hugo Ayala riporta le sorti del match in parità andando a segno con un bel colpo di testa sugli sviluppi di un corner battuto dalla destra da Nicolás López. Il Tigres UANL insiste ed all’83’ riesce a capovolgere in maniera definitiva la situazione a proprio favore con André-Pierre Gignac pronto a finalizzare in rete con un preciso rasoterra dal limite dell’area una rifinitura invitante di Luis Rodríguez. Saranno gli Auriazules a rappresentare il continente nordamericano al Mondiale per Club in programma dall’1 al 11 febbraio in Qatar.

Leggi anche:  Juventus, offerta definitiva al Santos: attesa per l'attaccante

CONCACAF CHAMPIONS LEAGUE LEAGUE: VITTORIE PER CLUB
7 titoli
América (Messico).
6 titoli
Cruz Azul (Messico).
5 titoli
Pachuca (Messico).
4 titoli
Monterrey (Messico).
3 titoli
Saprissa (Costa Rica) e UNAM (Messico).
2 titoli
Alajuelense (Costa Rica), Atlante (Messico), Defence Force (Trinidad & Tobago), Guadalajara (Messico), Olimpia (Honduras), Toluca (Messico) e Transvaal (Suriname).
1 titolo
Águila (El Salvador), Alianza (El Salvador), Atlético Español (Messico), Cartaginés (Costa Rica), Comunicaciones (Guatemala), DC United (USA), FAS (El Salvador), Los Angeles Galaxy (USA), Municipal (Guatemala), Necaxa (Messico), Puebla (Messico), Racing (Haiti), Tigres UANL (Messico), UdeG (Messico) e Violette (Haiti).

CONCACAF CHAMPIONS LEAGUE LEAGUE: VITTORIE PER NAZIONI
36 titoli
Messico (7 América; 6 Cruz Azul; 5 Pachuca; 4 Monterrey; 3 UNAM; 2 Atlante, Guadalajara e Toluca; 1 Atlético Español, Necaxa, Puebla, Tigres UANL e UdeG)
6 titoli
Costa Rica (3 Saprissa; 2 Alajuelense; 1 Cartaginés).
3 titoli
El Salvador (1 Águila, Alianza e FAS).
2 titoli
Guatemala (1 Comunicaciones e Municipal).
Haiti (1 Racing e Violette).
Honduras (2 Olimpia).
Suriname (2 Transvaal).
Trinidad e Tobago (2 Defence Force).
USA (1 DC United e Los Angeles Galaxy).

  •   
  •  
  •  
  •