Copa Libertadores: il Palmeiras è il primo semifinalista

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


La prima squadra a qualificarsi per le semifinali della Copa Libertadores è il Palmeiras: la compagine brasiliana prosegue imbattuta il suo cammino nella massima competizione calcistica per club del sudamerica a spese del Club Libertad superato all’Allianz Parque di San Paolo con un perentorio 3-0 nel match di ritorno dei quarti di finale dopo aver chiuso sull’1-1 quello d’andata in Paraguay. La compagine diretta dal portoghese Abel Ferreira allunga a nove la striscia di successi nelle gare interne tra campionato e coppe andando a segno con Gustavo Scarpa (21’), Rony (68’) e Gabriel Menino (82’) contro un’avversaria in inferiorità numerica dal 64’ per l’espulsione di Piris. A contendere al Verdão l’accesso all’atto conclusivo della Copa Libertadores sarà la vincente del confronto tra gli argentini del River Plate e gli uruguaiani del Nacional. Nella gara di ritorno, in programma giovedì a Montevideo, i Millonarios dovranno difendere il 2-0 ottenuto in quello d’andata ad Avellaneda.

Leggi anche:  Diletta Leotta, addio a DAZN: al suo posto arriva una giornalista di Mediaset

Abel Ferreira, tornato negativo al Covid-19, deve, nella circostanza, fare a meno degli infortunati Felipe Melo, Luan Silva, Patrick de Paula, Wesley e Luiz Adriano e dello squalificato Lucas Lima. Il tecnico portoghese si affida ad un 4-2-3-1 che in avanti prevede Veron, Veiga e Scarpa a sostegno di Rony unica punta. Sul fronte opposto Gustavo Morínigo, privo di Ivan Franco, propone un 4-4-2 che in attacco presenta un tandem composto da Sebastián Ferreira e Adrián Martínez.

Avvio di gara positivo del Club Libertad. Il Gumarelo si rende pericoloso al 13’ con Sebastián Ferreira: il 22enne attaccante paraguaiano, dopo aver eluso in area con un pregevole controllo al volo un possibile intervento di Gustavo Gómez, si vede respingere il suo tentativo mancino da pochi passi da Weverton di piede. A passare in vantaggio è invece il Palmeiras al 21’ con un fendente mancino rasoterra dal limite dell’area di Gustavo Scarpa. I padroni di casa si ripropongono al tiro al 35’ con un colpo di testa di Viña respinto da Martín Silva. L’estremo difensore del Club Libertad viene chiamato in causa anche in apertura di ripresa (56’) da una punizione di Scarpa. La squadra paraguaiana resta al 64’ in dieci per il rosso diretto inflitto a Piris per un calcio rifilato a Raphael Veiga a palla lontana. Il Verdão va un minuto più tardi vicinissimo al 2-0: Veron, smarcato in area da Rony, si vede respingere i suoi due tentativi in rapida successione da Martín Silva. Il raddoppio è nell’aria e si materializza al 68’ con una ficcante azione corale rifinita dalla destra da Rocha e finalizzata sotto porta da un tocco in scivolata di Rony. Il Club Libertad, dopo aver evitato al 77’ il 3-0 grazie ad una parata di Martín Silva su un colpo di testa ravvicinato di Willian, getta al vento sessanta secondi più tardi l’opportunità di riaprire l’incontro e conseguentemente il discorso qualificazione. Villalba approfitta solo parzialmente di un retropassaggio corto di Rocha: il 26enne avanti argentino naturalizzato paraguaiano, una volta eluso Weverton in uscita, non riesce con gran parte dello specchio della porta a sua disposizione a non farsi intercettate la conclusione dal difensore del Palmeiras accorso velocemente tra i pali per cercare di rimediare al suo errore. Il Palmeiras ringrazia e all’82’ chiude i conti in contropiede con Gabriel Menino ottimamente servito a centro area da un traversone basso dalla sinistra di Willian.

  •   
  •  
  •  
  •