Crotone-Spezia 4-1: per l’obiettivo salvezza prima vittoria per i calabresi

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


All’Ezio Scida di Crotone si è appena conclusa l’undicesima giornata di campionato per Crotone-Spezia. La gara è finita 4-1 per i padroni di casa che dominano per 90 minuti i liguri.
La gara si sblocca subito, dopo appena 7 minuti di gioco in seguito ad una grande azione di Messias. Lo Spezia accorcia le distanze dopo 10 minuti con Farias. Con il primo tempo chiuso sull’1-1, la seconda frazione di gioco vede sin da subito il doppio vantaggio dei calabresi. Il 2-1 viene siglato da Reca e il 3-1 finale da Eduardo. Doppietta di Messias trovata al 90+7.

Crotone-Spezia,  prima vittoria dei calabresi

I padroni di casa vengono schierati in campo da Stroppa con un 3-5-2: Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pedro Pereira, Eduardo, Zanellato, Molina, Reca; Messias, Simy.
Italiano si contrappone con un 4-3-3: Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot, Bastoni; Estevez, M. Ricci, Pobega; Agudelo, Piccoli, Farias.
Nella prima frazione di gioco le due compagini si sfidano a viso aperto, alla ricerca di gol e punti salvezza. Il Crotone parte aggressivo e dopo 7 minuti passa in vantaggio grazie ad un’azione strepitosa di Messia. Lo Spezia non si abbatte, risponde subito con l’attacco all’area avversaria e dopo 10 minuti ottiene il pareggio con Farias. La gara procede con un buon equilibrio, ma i primi 45 minuti si chiudono sull’1-1. Nella seconda frazione di gioco i padroni di casa cercano il gol del vantaggio e riescono a trovarlo al 49′ con Reca e al 56′ addirittura tris con Eduardo. Il Crotone è un treno senza freni, poche le occasioni dello Spezia che nel finale di gara si presenta anche con nervosismo. Molina manca clamorosamente anche il gol del 4-1 nel finale. Ma il 4-1 non tarda ad arrivare, segnato da Messias al 90+7.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Italia-Svizzera vista da un tifoso