Genoa-Juventus, Pirlo: “L’atteggiamento era la cosa più importante”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


La Juventus torna a vincere senza troppi problemi anche in campionato. Dopo una super gara contro il Barcellona, i bianconeri vanno in trasferta in Liguria per incontrare il Genoa. Tanto dominio dei bianconeri al Luigi Ferraris, sia nel primo che nel secondo tempo. Altra nota positiva è il primo gol di Dybala. Importante per il giocatore segnare e ritrovarsi. La gara, vinta 3-1, oltre al gol di Paulo Dybala anche la doppietta di Ronaldo. A fine gara, ai microfoni di Sky arriva l’allenatore bianconero: “L’atteggiamento di oggi era la cosa più importante”. 

Genoa-Juventus, Pirlo soddisfatto della squadra e felice per Dybala

L’allenatore della Juve è estremamente contento per la prestazione dei suoi ragazzi, dopo tanto tempo ritrova anche Dybala, al quale non ha mai tolto la fiducia, continuando a dargli chance. Andrea Pirlo afferma: “Oggi l’atteggiamento era la cosa principale, siamo stati bravi a cancellare la partita di mercoledì a BarcellonaImportante il gol di Dybala. Ne aveva bisogno, ora ci aspettiamo sempre di più”.
La competizione in campionato è tanta, al momento verso la corsa scudetto ci sono numerose squadre e la Juve con questa vittoria sigilla il quarto posto, dietro a Napoli, Inter e Milan. Una gara difficile quella contro il Genoa, alla ricerca di punti per uscire dalla zona retrocessione. Il tecnico bianconero, sulla gara contro il Grifone, dice: “Sapevamo che oggi avremmo trovato una squadra che voleva chiudersi, siamo stati bravi ad avere pazienza, abbiamo avuto sempre la partita in mano, ma la cosa più importante è stata l’atteggiamento: vogliamo essere sempre aggressivi, recuperare la palla, è meglio correre 5 metri avanti che 80 indietro. Questo deve essere l’atteggiamento sempre, non solo nelle partite importanti”. 
Paulo Dybala ritrova il gol e corre verso Pirlo, dove si lascia andare ad un forte abbraccio. Un gesto bellissimo, l’allenatore commenta il momento:  “Paulo sta molto meglio, aveva bisogno di questo gol per sbloccarsi mentalmente e fisicamente. Lo aspettavamo, è tornato al gol e adesso ci aspettiamo ancora di più. L’abbraccio? Se lo meritava, cercava questo gol da molte settimane. Era importante per lui, l’abbraccio va anche alla squadra, che l’ha sempre supportato in queste partite. Ha trovato il gol e ha fatto anche un’ottima prestazione”.
Con la Champions League archiviata per qualche mese, la concentrazione è tutta per il campionato. La prossima gara è il turno infrasettimanale, la Juventus affronterà l’Atalanta mercoledì 16 dicembre. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Italia-Svizzera vista da un tifoso