Lazio in lutto: è morto il portavoce Arturo Diaconale

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


La Lazio in lutto per la morte di Arturo Diaconale. Il portavoce della società capitolina è morto nella sua casa romana, aveva 75 anni. Si è spento al culmine di un male incurabile di cui soffriva già da un po’ di tempo, ma nell’ultimo periodo le sue condizioni si erano aggravate. Tutto sembra essere peggiorato dal mese di aprile scorso, quando il giornalista è stato sottoposto d’urgenza ad un intervento neurochirurgico, il quale lo aveva debilitato e costretto ad una lunga convalescenza.

Lazio, comunicato ufficiale di cordoglio

Il portavoce ufficiale dei biancocelesti era arrivato nel club il primo agosto del 2016, voluto tanto dal presidente Claudio Lotito per dare una mano alla comunicazione della società. Ma prima di arrivare alla Lazio ha lavorato per 27 anni come giornalista e direttore dell’Opinione. Nel 4 agosto del 2015 Diaconale è stato eletto come membro nel consiglio dell’Amministrazione della Rai dalla Commissione della Vigilanza della Rai, ricoprendo la posizione fino a luglio del 2018. Il cordoglio della Lazio arriva sul sito ufficiale appena appresa la tragica notizia: “La S.S. Lazio, il suo Presidente, l’allenatore, i giocatori e tutto lo staff esprimono profondo cordoglio per la scomparsa del portavoce del club, Arturo Diaconale, e si uniscono al dolore della famiglia”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Europei: Raspadori: "Studio anatomia e gioco alla play"
Tags: