Napoli-Real Sociedad, Gattuso: “Voglio un grande Napoli”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


Domani ultima giornata anche per l’Europa League. Andranno a definirsi le ultime squadre che accederanno alla fase successiva. Il Napoli attende gli spagnoli della Real Sociedad allo Stadio Diego Armando Maradona per cercare almeno quel punto necessario per la qualificazione. Gli azzurri comandano il Gruppo F con 10 punti, seguono gli spagnoli e l’Alkmaar con 8 punti e per finire il Rejeka con 1 solo punto.
Un match non semplice quello di domani, Gattuso, in conferenza stampa per presentare la gara, afferma: “Domani ci giochiamo il primo obiettivo della stagione. Sarà dura, ma speriamo di vedere un grande Napoli”.

Napoli, Gattuso: “Emozionati per lo Stadio”

L’allenatore calabrese fa un resoconto di quanto fatto fino ad oggi, a fine girone è tempo di tirare somme: “Il bilancio dell’anno fatto qui a Napoli è fatto di tante cose buone, sia io che il mio staff siamo soddisfatti per il lavoro che abbiamo fatto quest’anno. La verità è che abbiamo una squadra giovane e forte”. Sicuramente c’è ancora tanto lavoro da fare, il Napoli ha tutte le carte in regola per crescere ancora di più, Gattuso afferma: “Dobbiamo migliorare e non andare fuori di testa quando non abbiamo il pallone, tenere botta. Quando parlo di mentalità mi riferisco a questo.

Lo Stadio del Napoli è oramai ex San Paolo, il suo nome, ufficiale, è Stadio Diego Armando Maradona. Rino Gattuso sarà il primo allenatore ad entrare nello stadio che ha dato il nome al grande Pibe de Oro, morto il 24 novembre scorso. Al riguardo, l’allenatore afferma: “C’è sia emozione che responsabilità, anche per l’importanza della partita di domani. Penso che Diego merita tanto per quello che ha fatto per questa società e per questa città. Per me domani sarà un grande onore entrare in quello stadio. Ci sarà doppia pressione, ma sarà un onore per me e i giocatori”.
E’ quasi tempo di rinnovo per Gattuso, tante le voci su una firma a breve, ma ancora non si è concluso nulla. Il tecnico degli azzurri dice: “Fatevi i c… vostri. Vediamo”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Italia-Galles: quella volta che...i precedenti