Serie A, anticipo della 14ª giornata: il Crotone batte il Parma 2 a 1

Pubblicato il autore: Fabio Faiola Segui

I ragazzi del tecnico Giovanni Stroppa portano a casa la seconda vittoria in campionato grazie al collettivo, e sopratutto ai suoi 2 uomini più in forma come Cordaz e Messias. Il brasiliano, venuto alla ribalta nel giro di pochi anni, ha una storia simile a quella di Moreno Torricelli, che dai dilettanti passò in poco tempo ai massimi livelli, ottenendo grandi successi e soddisfazioni.
Junior Messias venne scoperto dall’ex difensore granata Ezio Rossi, il quale lo notò nel 2015 durante una partita del campionato Uisp di Torino, e  successivamente gli propose di seguirlo nel Casale (in eccellenza) dove allenava. Iniziò così la scalata verso la favola della serie A, passando dapprima per Gozzano in serie D e in LegaPro, per poi finire in Calabria nella scorsa stagione. Da onesto e dignitoso ex operaio-fattorino, l’attaccante , adesso, è il punto di riferimento della squadra, in cui ha segnato 5 reti dopo 14 giornate, e la sua quotazione continua a salire.

La cronaca della partita:
1º Tempo
Per quanto riguarda l’incontro i primi minuti sono stati di studio e tatticismi, in cui non è accaduto nulla, o quasi, fino al 23′ con Karamoh che ha sfiorato il palo. Al 24′ Messias, servito da Reca, addomestica la palla con tecnica ed eleganza ed insacca la porta del pur bravo Sepe. Intorno al 25′ ai ducali viene annullata, per fuorigioco di Inglese, la rete dell’illusorio pareggio di Yann Karamoh. Sarà ancora lo stesso francese , un minuto dopo, a centrare il palo pieno sul lato destro dell’area.
L’estremo difensore crotonese al 36′ salva il risultato sull’incisivo Inglese, e dulcis in fundo al 44′ arriva il raddoppio del Messias cresciuto nel Cruzeiro, che di petto stoppa una difficile palla portandosela sul destro magico, con cui da prova di tutte le sue abilità tecniche, poichè il pallonetto del 2 a 0 va ricordato negli annali delle reti d’autore, le quali venivano dette Eurogol. È pesata tra le fila degli emiliani l’assenza di Gervinho per infortunio muscolare.

Leggi anche:  Amichevole, Sampdoria-Piacenza: streaming gratis e diretta tv in chiaro?

2 Tempo:
Nella ripresa Liverani corre ai ripari inserendo Brunetta per Shom, e Iacoponi per Busi. Al 57′ è proprio il neo entrato Brunetta a servire da calcio d’angolo Kucka, che sigla il 2 a 1 riaprendo la disputa. Il tecnico dei parmigiani, fiutato il possibile pareggio, getta nella mischia anche Cornelius (al posto di Inglese); Stroppa risponde con l’ingresso di Simy al 59′ e di Magallan al 63′, subentrati rispettivamente a Riviere e Cuomo.
I parmensi insistono con Karamoh, ma il suo tentativo viene sventato dall’insuperabile portiere di casa, che in uscita allontana il pericolo. Ci prova Brunetta al 65′ con un gran colpo di testa, che impegna severamente il portierone calabrese. Ancora Cordaz al 70′ blocca una buona occasione centrale di Cornelius, e dopo di ciò entrano sul rettangolo di gioco forze fresche per gli ospiti, che tentano il tutto per tutto con Cyprien al posto di Hernani al 76′, e Valenti per Osorio all’83’. L’ultimo tentativo avviene al 97′ con Kucka, che sfiora l’impresa dal limite dell’aria, la cui conclusione (per pochissimi cm) sfiora il palo dell’attento paratutto rossoblu.
Da segnalare l’ingresso in campo all’89’, per i padroni di casa, di Petriccione che va a prendere il posto di Zanellato. Il Parma ha sprecato tante occasioni, oltre al palo preso, ma si è trovato difronte un Alex Cordaz (37anni) impeccabile, mentre il Crotone inizia a vedere uno spiraglio per la possibile salvezza.

Leggi anche:  Amichevole, Sampdoria-Piacenza: streaming gratis e diretta tv in chiaro?

Formazioni:
Crotone: Cordaz, Cuomo (Magallan al 63′), Golemic, Luperto, Pereira, Molina, Zanellato (Petriccione all’89’), Vulic, Reca, Messias, Riviere (Simy al 59′). All. Stroppa.
Parma: Sepe, Busi (Iacoponi al 46′), Osorio (Valenti all’83’), Bruno Alves, Gagliolo, Hernani (Cyprien al 76′), Sohm (Brunetta al 46′), Kurtic, Kucka, Inglese (Cornelius), Karamoh. All. Liverani.

Marcatori: 24′ e 44′ Messias (C), 57′ Kucka (P).

Ammoniti Crotone: Cuomo, Golemic, Reca e Luperto.
Ammoniti Parma: Kurtic, Hernani, Kucka, Inglese, Cyprien e Iacoponi.

  •   
  •  
  •  
  •