Insigne, confronto con gli ultras: “Dopo la partita con la Juve mi sono sentito malissimo”. Presente anche Gattuso

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


In casa Napoli non è un periodo positivo e dopo la doppia sconfitta, prima in Supercoppa italiana per 1-o contro la Juventus e poi  a al Bentegodi contro il Verona per 3-1, questa sera allo stadio Diego Armando Maradona ci sarà il quarto di finale contro lo Spezia che potrebbe regalare la semifinale di Coppa Italia da disputare eventualmente contro l’Atalanta.
Ieri nel pomeriggio la società ha ribadito la fiducia al tecnico Gennaro Gattuso, ma anche i tifosi hanno mostrato grande fiducia nella squadra e ieri sera all’esterno dell’Hotel Britannique una delegazione degli Ultras partenopei hanno incontrato Lorenzo Insigne e il tecnico Gattuso per un confronto pacifico.

I tifosi hanno rincuorato il capitano degli azzurri: “Hai fatto commuovere tutti da casa. Siamo fieri ed orgogliosi del nostro capitano. Devi stare più sereno. Fai più attenzione ai calci di rigore”.  Insigne in risposta ha confidato: “Dopo la partita con la Juve mi sono sentito malissimo, sono stato chiuso in casa tre giorni. Può influire negativamente per la squadra leggere tanti commenti negativi sui social. Io non voglio perdere, ci tengo molto a questa squadra, con l’allenatore che intanto confermava con fermezza di avere una grande squadra.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Conosciamo l'Atalanta, vincerà chi avrà attaccato meglio”

Insigne, video del confronto

  •   
  •  
  •  
  •