Inter-Crotone 6-2: risultato tennistico a San Siro

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


A San Siro triplo fischio finale di G. Aureliano e gara che si chiude per 6-2 per la prima gara dell’Inter del 2021.
Il primo tempo vede i nerazzurri andare in svantaggio dopo 12 minuti con il gol di Zanellato. Pochi minuti e, al ventesimo di gioco, Lautaro Martinez pareggia i conti. Alla mezz’ora Marrone regala il gol del vantaggio all’Inter con un autogol. Golemic porta il Crotone sul 2-2 con un rigore. Nella ripresa l’Inter ritrova il vantaggio con Lautaro Martinez. Al 64′ arriva il sigillo di Lukaku e i nerazzurri ritrovano il respiro, 4-2. Lautaro Martinez mette la firma sul 5-2 con tripletta personale e infine Hakimi chiude la gara con il 6-2 che regala all’Inter i 3 punti e momentaneo primo posto in classifica, in attesa del Milan che giocherà contro il Benevento nelle prossime ore.

Leggi anche:  Juventus, offerta definitiva al Santos: attesa per l'attaccante

Inter-Crotone, nerazzurri dilagano, 6-2

Antonio Conte schiera i suoi ragazzi con un 3-5-2: Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal, Young; Lukaku, Lautaro Martinez. Stroppa decide di contrastare gli avversari con lo stesso modulo per il  Crotone, 3-5-2:  Cordaz; Golemic, Marrone, Luperto; P. Pereira, Molina, Zanellato, Eduardo, Reca; Riviere, Messias.
I calabresi non partono per niente intimoriti, il primo gol arriva proprio con loro che cercano il vantaggio e riescono a trovarlo con un cross in area piccola arrivato da un corner. Zanellato insacca dietro Handanovic. L’Inter non ci sta e prova subito a pareggiare, ci prova Lukaku, senza risultato. Il gol arriva però con Lautaro Martinez nell’azione successiva con assist proprio di Lukaku. Continua il pressing degli uomini di Conte che cercano il gol del vantaggio e schiacciano i calabresi nella propria area. Arriva il vantaggio con autogol di Marrone che sbaglia un retropassaggio. Il Crotone non si scoraggia e anche se è l’Inter a gestire la gara, riesce a sfruttare al meglio un fallo, che porta ad un rigore trasformato con freddezza da Golemic. Il secondo tempo continua con Lukaku e compagni, ma Cordaz si mostra sempre preparato e attento. Primo tempo chiuso sul 2-2.
La ripresa, che inizia con l’inserimento di Sensi al posto di Vidal, riprende con la palla ai piedi del Crotone. Diverse occasione per gli ospiti, prima con Molina e poi con Riviere. L’Inter cerca l’occasione per passare in vantaggio e ci riesce con Lautaro Martinez che oggi è in gran forma. Il 3-2 arriva al 57′. l’Inter prende il sopravvento e, appena 10 minuti dopo, arriva il 4-2, con il sigillo di Lukaku. Gran tiro che finisce nell’angolino in basso e Cordaz che non ci può fare niente. Pereira e Messina provano con delle conclusioni a ritrovare il gol, ma niente da fare. La superiorità dell’Inter si sente e le pressioni di Perisic, Brozovic e Lukaku si sentono. Arriva anche il 5-2, ancora lui, l’argentino. Siamo al 78′, le chance per il Crotone sono pochissime. L’Inter domina in lungo e in largo sul campo di San Siro e cerca addirittura ancora il gol. Il 6-2 finale porta la firma di Hakimi.
Inter che inizia l’anno alla grande e Crotone che non poteva fare di più e di meglio, mettendo addirittura l’Inter in difficoltà nei primi 45′.

  •   
  •  
  •  
  •