Juventus – Napoli 2-0 le Pagelle: Cuadrado dominante, Ronaldo da record. Insigne stecca

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

Juventus – Napoli 2 a 0 con i bianconeri che si portano a casa la Supercoppa Italiana: i bianconeri si riprendono, Napoli sottotono.

I bianconeri si portano a casa la Supercoppa Italiana vincendo contro il Napoli per 2 a 0 grazie alle reti di Cristiano Ronaldo con il suo 760esimo gol in carriera e Alvaro Morata che chiude i giochi al termine di una partita giocata bene dagli uomini di Pirlo. Un primo tempo equilibrato con l’occasione più pericolosa capitata sui piedi di Lozano neutralizzato da Szczesny ma nel secondo tempo sale in cattedra la Juventus che si rende sempre più pericolosa e passa avanti col suo fuoriclasse. Reazione Napoli, rigore procurato da Mertens per fallo di Mckennie ma Insigne spara a lato chiudendo, di fatto, ogni possibilità di rimonta prima della rete finale di Alvaro Morata.

Juventus, le pagelle: Cuadrado al top, bianconeri dominanti.

Szczesny 7: Neutralizza Lozano sullo 0 a 0, respinge ogni occasione possibile e sul finale altra parata d’istinto puro. La vittoria porta anche il suo nome.
Cuadrado 7,5: Nessuno si aspettava il colombiano dal primo minuto all’ultimo minuto. Argina Insigne, corre per 90 minuti, dribbling sempre riusciti e assist finale a Morata: la Juve è Cuadrado-dipendente.
Bonucci 6: Qualche verticalizzazione in più ma sicuramente prova sufficiente dopo Milano. Aiuta il suo compagno ad arginare Petagna che non crea, però, particolari problemi.
Chiellini 6: Stesso voto del compagno di reparto con una buona prova del centrale, si sta riprendendo il suo posto in questa Juve.
Danilo 6-: Un voto in meno perchè si perde Lozano per due volte consecutive, poi gli prende le misure e lo argina senza fargli toccare più un pallone.
Mckennie 6: Si prende la sufficienza. Corre e apporta il solito pressing positivo in fase di non possesso ma si addormenta su Mertens e rischia di rovinare una serata perfetta. Serve attenzione.
Bentancur 6,5: Oggi si prende le chiavi del centrocampo insieme ad Ahrtur e gioca una partita perfetta. Fa di più in fase difensiva che offensiva ma si dimentica della brutta prestazione di domenica. ( Rabiot s.v.)
Ahrtur 7: Qualità impressionanti, tiene sempre la palla attaccata al piede, lucido nel far ripartire il gioco e fa sempre le scelte giuste: serviva solo lui per essere, di nuovo, superiori a centrocampo.
Chiesa 5: Il peggiore della Juve. Ancora una volta non punta, si pesta i piedi con Ronaldo invece di offrigli una soluzione e si vede poco. Partita da rivedere, esce per infortunio o per scelta tecnica? ( Bernardeschi 7: entra, sfiora un gol e gioca bene. Sempre propositivo, non sbaglia mai e mette un mezzo assist a Ronaldo per sbloccarla. Miglior partita della stagione)
Kulusveski 6,5: Fa il lavoro sporco di Dybala: chiude bene le linee di passaggio in fase di non possesso e offre sempre una soluzione. Esce Bakayoko ed è più libero di giocare ed inventare, deve solo esser più veloce nelle scelte. ( Morata 6,5: entra a pochi minuti dalla fine, tiene palla quando può e insacca il suo 12esimo gol stagionale.)
Ronaldo 7: Dimostra che, le partite importanti, non le può steccare e soprattutto si riprende dopo un periodo non esaltante. Buone giocate alla Ronaldo, sblocca il match e continua a macinare record.

Leggi anche:  Napoli-Bologna, probabili formazioni: le scelte di Gattuso e Mihajlovic

Napoli, le pagelle: gli azzurri steccano, Insigne il peggiore

Ospina 6: Incolpevole sui gol, per il resto partita di ordinaria amministrazione. Giusto un errore di valutazione tra lui e Manolas ma Ronaldo, almeno in quell’occasione, li grazia.
Di Lorenzo 6: buona partita in fase offensiva dove prova a supportare Lozano, si tiene Chiesa e poi deve fare i conti con un Bernardeschi in giornata. Sufficienza meritata.
Manolas 5: uno dei peggiori. Spesso goffo, impreciso stava per regalare l’1 a 0 con un autogol. Non ferma mai Kulusveski e va spesso in difficoltà, giornata no per il greco.
Koulibaly 6: Senza infamia e senza lode, partita non eccelsa ma sufficiente senza troppi errori al rientro dopo l’infortunio.
Mario Rui 5,5: Il Napoli soffre soprattutto sulla sua fascia, spinge poco e non contiene ne Cuadrado e ne Kulusveski. Mezzo voto in meno rispetto ai suoi compagni di reparto. ( Politano: s.v.)
Demme 6,5: Il più propositivo. Corre, lotta e fa quel che può in un centrocampo dove è aiutato veramente poco dai suoi compagni, sfiora il gol anticipando Chiellini ed è l’unico capace di tenere botta al centrocampo bianconero. ( Llorente 6: Tiene palla, cerca di far salire la squadra e da una svegliata ai suoi. Tra i migliori in questa serata.)
Bakayoko 5,5: Assente per tutta la partita, involontariamente propizia il gol che apre le porte ai bianconeri, non benissimo. ( Elmas 6: Subentra al posto di Bakayoko e prova qualche iniziativa in più, propositivo e aiuta Demme in fase di non possesso. Sufficienza meritata)
Zielinski 5: Altro grande assente della serata. Non vince un duello, poco propositivo in fase offensiva, si innervosisce dopo il rigore e si eclissa totalmente dalla partita.
Insigne 4,5: L’errore pesa come un macigno. Quando si accende lui, si accende il Napoli ma lo fa solo per 20 minuti. Iniziative sprecate e rigore a lato. Delusione si, ma male.
Petagna 5,5: Prova a tenere su la squadra ma se la deve vedere con Bonucci e Chiellini, non due clienti facili che lo tengono in ombra per tutto il match. ( Mertens 6+: Ha voglia di giocare, si procura un rigore ed è l’ultimo ad arrendersi. Peccato non averlo avuto a pieno.)
Lozano 5: Poteva sbloccare il match, salta Danilo ma sbaglia il colpo di testa grazie anche ad una super parata di Szczesny e la sua partita finisce li.

Leggi anche:  Il breve ciclo di Conte all'Atalanta: dalla fiducia iniziale alla litigata con Doni (fino alle dimissioni)

 

  •   
  •  
  •  
  •