Benitez parla del suo rapporto con il Napoli. Possibile ritorno?

Pubblicato il autore: Realdo Amadio Segui


Rafa Benitez, intervistato dalla radio spagnola Onda Cero, ha parlato del suo rapporto con il Napoli. L’allenatore ha confidato di essere rimasto molto legato alla città e di nutrire ancora molto affetto verso i colori azzurri. Le parole di Benitez non sono passate inosservate, sia perchè circolano voci di rottura tra Aurelio De Laurentiis e Gattuso, sia perchè l’allenatore spagnolo ha lasciato un bel ricordo a Napoli.

L’avventura di Benitez al Napoli

Benitez è attualmente disoccupato, reduce dall’esperienza in Cina con il Dalian. In passato ha guidato gli azzurri dal giugno 2013 al giugno 2015. L’arrivo dell’allenatore spagnolo fece sognare tutta la città, visti i suoi successi in panchina: due scudetti vinti con il Valencia (2002 e 2004), la Supercoppa Italiana e il Mondiale per Club con l’Inter (2010), la Champions League vinta con il Liverpool (2006) e due Europa League (Valencia 2004, Chelsea 2013). Il primo anno a Napoli è andato benissimo. Benitez è infatti arrivato terzo in campionato, conquistando l’accesso ai preliminari di Champions League.

Leggi anche:  SuperLega, un format non così sconosciuto

Il Napoli, trascinato dai gol di Higuain e Hamsik, ha poi trionfato in Coppa Italia, battendo la Fiorentina in finale. Nella stagione successiva, i partenopei sono usciti ai preliminari di Champions League, sconfitti dall’Athletic Bilbao. La gioia più grande della stagione è arrivata il 22 dicembre 2014, quando gli azzurri hanno battuto la Juventus in Supercoppa Italiana. L’allenatore non ha poi rinnovato il contratto in scadenza a giugno 2015, terminando l’avventura con un quinto posto in campionato. Benitez per il momento non vuole essere accostato al Napoli, ma resta senz’altro uno dei possibili successori di Gattuso.

  •   
  •  
  •  
  •