Buffon, frase blasfema in Parma-Juventus: multa da 5.000 euro

Pubblicato il autore: Veronica Pecorilli Segui


Buffon, frase blasfema. Non parliamo di squalifica, ma di una multa nei riguardi del portiere storico della Juventus. Questa la sentenza del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, presieduto da Cesare Mastrocola, in merito alla frase blasfema pronunciata da Gianluigi Buffon in occasione della partita Parma-Juventus. Il match si è disputato lo scorso 19 dicembre, terminato 4-0 a favore della squadra di Andrea Pirlo. Una multa la cui somma ammonta a 5.000 euro, inflitta al portiere bianconero dopo essersi rivolto al compagno di squadra Manolo Portanova utilizzando una frase contenente un’espressione blasfema.

Buffon, frase blasfema: la nota del Tribunale

Cinquemila euro di ammenda per Gigi Buffon, un evento per il portiere sicuramente inaspettato. Il giocatore della Juve è stato sanzionato per l’espressione blasfema pronunciata nella gara contro il Parma dello scorso 19 dicembre: “Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, all’esito della Camera di consiglio, accoglie in parte il deferimento – si legge nella nota ufficiale -. Per l’effetto, irroga nei confronti del sig. Gianluigi Buffon la sanzione dell’ammenda di € 5.000,00 (cinquemila/00). Così deciso nella Camera di consiglio del 18 febbraio 2021 tenuta in modalità videoconferenza, come da Decreto del Presidente del Tribunale Federale Nazionale n. 10 del 18 maggio 2020“.

Leggi anche:  Juventus Ascoli Primavera 5-0: i ragazzi di Bonatti dilagano, marchigiani ko

Episodi ripetuti in Serie A

Non è sicuramente la prima volta che capita un episodio del genere in Serie A nel corso di questa stagione. E’ capitato al giocatore della Roma Bryan Cristante e l’esterno destro della Lazio Manuel Lazzari, squalificati per espressioni blasfeme, rispettivamente nelle gare contro Bologna e Inter.

  •   
  •  
  •  
  •