Juventus, società in rosso: ultimo semestre a -113 milioni di euro

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


Un anno difficile per la Juventus, sotto tutti i punti di vista, anche quello economico. Secondo quanto emerso dalla relazione finanziaria semestrale datata 31 dicembre 2020 e approvata dal Consiglio di Amministrazione della Juve, il club ha segnato in rosso il primo semestre del 2020/21. Un dato che non rincuora Andrea Agnelli e la sua società. La Juventus, stando ai dati dichiarati, ha subito una perdita di ben 113,7 milioni di euro. Quest’ultima cifra va ad aggiungersi ai 50,3 milioni di euro in perdita del semestre precedente.

Juventus, i danni economici della pandemia

I danni economici che sta subendo il club bianconero non sono sconosciuti, ma sono all’ordine del giorno in tutte le società di calcio. La pandemia da Sars-Covid-19 ha generato una crisi e un calo di entrate impressionante. Gli introiti che sono venuti a mancare hanno dimostrato la propria valenza. La società di Torino però vede anche segnali positivo, come l’e-commerce, la Juve ha potuto sopperire tante perdite grazie allo shop on line che ha incrementato le entrate del +60%. Ma l’indebitamento finanziario netto bianconero si aggira intorno ai 357,8 milioni di euro, anche se mostra un lieve miglioramento di 27,4 milioni rispetto a quello dello scorso 30 giugno 2020, questo grazie ai flussi positivi della gestione operativa (+16,2 milioni) e dagli incassi legati alle Campagne Trasferimenti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Format Superlega, ecco come funzionerà: due gironi da 10 squadre, si parte ad agosto?