Morte Maradona, l’audio del dottore sconvolge l’Argentina. Ecco cos’è successo

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Clamorosa
novità sulla morte di Diego Armando Maradona, che è ancora sotto inchiesta. Questi nuovi dettagli gettano ulteriori ombre su Leopoldo Luque e Augustina Cosachov, neurochirurgo e psichiatra indagati dalla Procura di San Isidrio per la morte del Pibe de Oro. Stavolta, dopo la scoperta di alcune firme contraffatte in seguito a perizia calligrafica disposta dalla magistratura, emergono alcune conversazioni e messaggi vocali scambiati dal neurochirurgo Luque e alcuni colleghi durante le ultime ore di vita di Maradona, il 25 novembre 2020. Ecco di seguito il contenuto di quei messaggi.

Morte Maradona – Il messaggio di Luque

A diffondere, in esclusive, queste prove è stato il portale argentino Infobae (precisando che il materiale fa parte delle prove al vaglio degli inquirenti). La conversazione inizia con una spiegazione dello psichiatra che era sul posto per i controlli di routine: “Adesso è con la squadra dell’ambulanza, lo stanno rianimando e poi lo intuberanno. Abbiamo impiegato circa dieci, quindici minuti a farlo da soli perché l’ambulanza non arrivava“. Ecco le brutali risposte del neurochirurgo: “Tranquilla Augustina, abbiamo fatto tutto ciò che potevamo. La famiglia era al corrente della situazione, sapeva che si trattava di un paziente difficile. L’unica cosa che adesso ti chiedo è di avvisarmi nel caso siano arrabbiati e di dirmi quali siano i loro spostamenti“. Poi si prosegue con un audio mentre contattava uno dei suoi soci per raccontargli cosa stava succedendo ed ha affermato: “Non preoccuparti adesso sono in autostrada. Sembra che sia morto. Posta che è morto. Devi venire a a Barrio San Andrés, quello dove andiamo sempre, a Santa María de Tigre. Devi seguire quella strada per arrivare a Italia. Adesso ti do la location“. La cosa incredibile è la tranquillità con cui Luque comunica il tutto: “Si, sembra che abbia avuto un arresto cardiorespiratorio e sta per morire il ciccione. Non ho idea di cosa abbia fatto. Ora vado a vedere. Nei prossimi giorni sia Luque che Cosachov potrebbero essere chiamati a rispondere all’accusa di omicidio colposo. Inoltre, la prima a reagire pubblicamente è stata la primogenita del Diez, Dalma Maradona.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lazio, apprensione per Immobile. È caccia al sostituto: spunta l’idea Caputo.