Irlanda del Nord: chi sono i prossimi avversari dell’Italia

Pubblicato il autore: Federica Palman Segui


Giovedì 25 marzo al Tardini di Parma l’Italia affronterà l’Irlanda del Nord, guidata dal ct Ian Baraclough, inglese ed ex centrocampista di diversi club della Premier League. Per quello che abbiamo visto fin qui, l’Irlanda del Nord è una squadra che segna poco e subisce molti goal: 9 reti segnate e 13 subite nelle qualificazioni per Euro 2020. Il modulo preferito è il 3-5-2. La stella della nazionale nordirlandese è però proprio un difensore, Johnny Evans, attualmente al Leicester, ma per molti anni in forza al Manchester United.

In attacco c’è invece una punta molto conosciuta nel calcio italiano: Kyle Lafferty, ex Palermo ed ora alla Reggina, soprannominato “Dylan Dog” per la somiglianza. Nelle ultime partite, a Lafferty sono stati preferiti altri attaccanti, come il calciatore dell’Hull City Josh Magennis e la punta del Charlton Conor Washington. Jamal Lewis, esterno sinistro del Newcastle di origini giamaicane, è invece il nome da tenere d’occhio nei prossimi anni. Pare sia già sotto osservazione del Liverpool. L’Irlanda del Nord arriva dalla sconfitta con la Slovacchia nello spareggio per accedere a Euro 2020 e dall’ultimo posto nel suo girone della Lega B di Nations League, dove ha conquistato solo 2 punti in 6 partite.

Leggi anche:  Copa Argentina: il Talleres de Córdoba raggiunge in finale il Boca Juniors

I precedenti tra Italia e Irlanda del Nord

Italia e Irlanda del Nord si sono scontrate solo una volta per le qualificazioni ai Mondiali. Il 15 gennaio 1958 a Belfast fu 2-1 per la nazionale di casa, che per gli azzurri significò la mancata qualificazione ai Mondiali in Svezia. Nella partita di andata avevano invece trionfato gli azzurri. Quella del 1958 è ad oggi l’unica vittoria dell’Irlanda del Nord contro gli azzurri, amichevoli comprese. Nella partite in casa, gli azzurri hanno sempre prevalso. L’ultimo confronto tra Italia e Irlanda del Nord risale invece alle qualificazioni per Euro 2012. Nella gara di andata di Belfast fu 0-0, mentre al ritorno gli azzurri vinsero 3-0 grazie a una doppietta di Cassano e un autogoal di McAuley.

  •   
  •  
  •  
  •