Caso Suarez: spuntano nuovi messaggi di Paratici

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

Caso Suarez

Caso Suarez: nuovi sviluppi.  Dopo la pubblicazione del verbale della deposizione dell’attaccante del 18 dicembre e, ieri, della testimonianza resa da Agnelli il 26 gennaio, oggi ci sono novità. La vicenda è nata lo scorso anno a seguito di un’inchiesta iniziata dalla Procura di Perugia. Secondo l’accusa, l’Università per Stranieri di Perugia, avrebbe organizzato vari esami farsa, per facilitare l’ottenimento della cittadinanza italiana, sia alla punta uruguaiana, sia ad altri soggetti.

Caso Suarez, depositate numerose pagine di chat

La notizia è stata riportata stamane dal Corriere della Sera e Sportmediaset. In base a quanto riportato dai noti quotidiani, la magistratura ha depositato numerose pagine di chat estrapolate dai cellulari dei protagonisti della vicenda. Tra tutti c’è un messaggio dello scorso 3 settembre in cui il dirigente juventino parla con Maurizio Lombardo, in quel periodo segretario generale della Juve. Si parla delle procedure da espletare per il passaporto dell’attaccante. Il messaggio, che riguarda un appuntamento in Procura per avere informazioni, dice: “la prefettura ha confermato che oggi non mi poteva ricevere. Dina sta cercando di fissare per domani mattina!”. La risposta di Paratici: “Caz.. siamo la Juve e la Prefettura non ci riceve“. La Dina a cui il testo fa riferimento è Dina Moschillo, assistente del presidente Agnelli, che poi riesce effettivamente ad ottenere l’incontro con le autorità: “Da Dina – Maurizio, il vicario del prefetto dr. Parente ti aspetta domani alle 12 in Prefettura”. L’ex segretario bianconero Lombardo, ha poi ammesso in un interrogatorio e come dice Sportmediaset, di aver interpellato la Moschillo “per avere ulteriori chiarimenti circa la procedura di concessione della cittadinanza“.

Leggi anche:  Europei, Italia già agli ottavi: le possibili avversarie degli azzurri

Anche l’ex ministro De Micheli tra coloro che spuntano nelle chat

Nei documenti depositati, ci sarebbero anche chat con l’ex ministro Paola De Micheli. L’esponente del Partito Democratico si sarebbe mosso, in quanto unita da una vecchia amicizia con Paratici. Tra i messaggi spiccano anche quelli scambiati tra il dirigente della Vecchia Signora ed un altro manager. Il direttore dice: “Se riesci alle 16:15 vieni al jtc che ti parlo di Sarri e Higuain…magari ci colleghiamo anche con Gabasio”. Ed  il collega: “Si si vengo così ci allineiamo con Suarez…5 minuti e sono li…Cesare non risponde…Credo abbia qualcosa con Eca…io ce l’ho domani dalle 10 alle 14“. Altra decisiva chat è quella con cui l’Avvocato Turco annuncia la fissazione del giorno dell’esame della punta: “Hanno deliberato la sessione esame del 17 come sdoppiamento di quella del 22 per evitare assembramenti. Pertanto la sessione non sarebbe solo per il ragazzo. È quindi chiaro che se non si presenta in quanto non va in porto il tesseramento non ci sono problemi. Mi sta per chiamare la responsabile corsi. Lo organizzo facendo mandare la richiesta dall’avvocato spagnolo in nome e per conto del calciatore. Vi aggiorno. M.

  •   
  •  
  •  
  •