Ceferin: nuove minacce di espulsione

Pubblicato il autore: Martina Musu

Aleksander Ceferin presidente UEFA non allenta le tensioni e rinnova le minacce di espulsione

Aleksander Ceferin oggi ha rilasciato un’intervista, rinnovando le minacce, alla rivista tedesca Der Spiegel affermando “coloro che saranno coinvolti in una società come la Superlega in futuro non potranno competere negli eventi UEFA. I nostri eventi saranno fantastici anche senza le quattro squadre“. Il presidente UEFA si riferisce a Real Madrid, Milan, Juventus e Barcellona, quattro delle dodici squadre che non hanno ancora detto di voler uscire dal progetto dopo il grande contraccolpo da parte dei tifosi e della politica.

In attesa di sanzioni

Tuttavia, non è esclusa una possibile sanzione futura, anche se ancora non si sa se si possa trattare di una sanzione economica o sportiva. Ceferin in un’intervista ha sottolineato “tutti affronteranno le conseguenze che porteranno le loro decisioni, e lo sanno. Stiamo ancora aspettando un’evoluzione legale per quanto accaduto”. Riferendosi alle quattro squadre che non hanno ancora espresso la loro volontà di abbandonare il progetto ha affermato “se continuano a dire che sono una Superlega, allora non giocheranno la Champions, ovviamente. Se sono pronti a farlo, possono giocare nella loro competizione”. Ceferin non nasconde di essersi sentito tradito e molto ferito da quello che è successo, descrivendo l’accaduto come un vero e proprio tradimento.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calciomercato Juventus, si lavora all'affare Parisi, altrimenti c'è Compagnon. Ecco cosa vuole l'Empoli