Il Liverpool perde milioni di sterline causa Covid-19

Pubblicato il autore: Martina Musu

Il Liverpool perde milioni di sterline: ha reso noti i risultati del bilancio relativo alla scorsa stagione calcistica

Il club inglese ha reso pubblici i suoi bilanci finanziari pochi giorni dopo aver accettato l’ingresso nel progetto “Superlega” per poi uscire dopo circa 48 ore. Queste perdite sono la conseguenza della diminuzione delle entrate causate dallo scoppio della pandemia. La sospensione a marzo 2020 e i match giocati a porte chiuse hanno avuto un impatto enorme sul club. Il Liverpool ha annunciato di aver perso milioni di sterline. Per contrastare gli effetti del Covid-19, i proprietari del club, Fenway Sports Group, il mese scorso ha dovuto vendere il loro 10%, del valore di 543 milioni alla società RedBird capital.

Il Liverpool perde milioni di sterline

In particolare per la stagione 2019/2020 si evidenziano:

  • Ricavi dalle partite: guadagnati 71 milioni di sterline, in calo rispetto all’anno precedente di 13 milioni;
  •  Diritti TV:  ricavati 202 milioni di sterline, in calo rispetto all’anno precedente di 59 milioni;
  • Commerciali: guadagnati 250 milioni (qui si evidenzia un +33 milioni rispetto all’anno precedente).
Leggi anche:  Dove vedere Australia-Danimarca, GRATIS in streaming e diretta Tv

Questa crescita commerciale è dovuta a contratti di partnership annunciate durante la scorsa stagione, tra cui il rinnovo di quelle considerate storiche: Nivea e Carlsberg. Per questa stagione 2020-21 il club ha annunciato Nike, la principale azienda mondiale di calzature e abbigliamento come sponsor ufficiale. La Nike ha versato circa 30 milioni di sterline all’anno nelle casse del club, più bonus e il 20% di ricavi dalle vendite.  I ricavi commerciali sono cresciuti sì, ma non sono riusciti a contrastare il calo degli introiti relativi ai match e quelli dei diritti televisivi. L’amministratore delegato Andy Hughes ha dichiarato “questo rapporto finanziario, che termina a maggio 2020 inizia a mostrare l’impatto finanziario iniziale della pandemia e i tagli significativi di alcune voci di reddito”. Inoltre ha voluto anche sottolineare che il Liverpool, prima dello scoppio della pandemia, si trovava in una forte posizione finanziaria.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: