Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania affondate. Nazionale che si prepara al meglio in vista di Euro2021

Pubblicato il autore: Montrosset Marc Segui


Gli azzurri dovevano vincere e l’hanno fatto. Vittoria di misura per 2-0 ai danni della Lituania e 21° risultato utile consecutivo. 3 vittorie in 3 partite, 6 gol fatti e 0 subiti. Sono questi i risultati della nazionale italiana, al termine di questa sosta per le nazionali. Italia che inizia al meglio il girone di qualificazioni ai mondiali 2022 e si gode il primo posto, in virtù del turno di riposo della Svizzera. Va detto che gli avversari affrontati erano di un livello molto basso. Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania non sono certamente squadre in grado di poter giocare ad alti livelli. Nonostante questo il C.T può comunque tornare in Italia soddisfatto del proprio operato. A due mesi dall‘Europeo sono diversi i motivi che fanno sorridere gli azzurri.

Solidità difensiva.

Gli uomini di Mancini hanno dimostrato una buona solidità difensiva, riuscendo a mantenere la rete inviolata per 270 minuti. I reparti offensivi di Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania sono di basso livello, però la retroguardia azzurra non ha mai sofferto veramente. Donnarumma è stato chiamato in causa solamente in 2 occasioni, entrambe con l’Irlanda del Nord. Il portiere classe 1999 ha risposto presente e ha mantenuto l’imbattibilità. Per il resto la retroguardia azzurra se l’è sempre cavata. I vari Bonucci, Bastoni, Mancini sono sempre riusciti a tenere a bada gli attaccanti avversari. Striscia di imbattibilità che si allunga. Diventano infatti 605 i minuti di imbattibilità per Donnarumma e compagni.

Leggi anche:  Nuovo positivo a Trigoria, è già massima allerta a Roma

Il ritorno al gol di Immobile in Nazionale.

Negli ultimi mesi non è stato un periodo facile per Ciro Immobile. Il centravanti napoletano, in maglia laziale, non segnava dal 24 Gennaio. In quell’occasione Immobile andò a segno contro il Sassuolo. Purtroppo, l’azzurro della nazionale non sorride a Ciro Immobile come l’azzurro della Lazio. L’attaccante ex-Borussia Dortmund in maglia biancoceleste ha realizzato 144 reti in 209 incontri, mentre con la propria nazionale solamente 10 reti in 42 apparizioni.  L’ultimo gol di Immobile in nazionale risale a Novembre 2019. In quell’occasione Ciro andò a segnò in un rotondo 9-1 ai danni dell’Armenia. Digiuno che è stato interrotto 6 giorni fa con il gol dell‘1-0 ai danni dell’Irlanda del Nord. Ciro si è poi ripetuto ieri su calcio di rigore. Gol del 2-0 che ha chiuso definitivamente la partita. Queste 2 reti che hanno permesso al bomber laziale di sbloccarsi dopo tanto tempo potrebbero influire positivamente sul suo andamento. Riuscirà ora Immobile a prendersi sulle spalle la squadra biancoceleste in questo finale di stagione? Ma soprattutto, riuscirà Immobile a diventare il trascinatore degli azzurri ad Euro 2021?

Leggi anche:  Genoa- Milan, Shevchenko: "Farò sempre il tifo per il Milan"

Record di Lippi eguagliato, 25 risultati utili consecutivi.

Il commissario tecnico, con il successo di ieri, ha raggiunto il 25° risultato utile consecutivo. L’ex allenatore dell’Inter ha eguagliato così Marcello Lippi, campione del mondo nel 2006. Entrambi i C.T sono al secondo posto a pari merito. Il recordman è ancora però Vittorio Pozzo, fermo a quota 30. Mancini si candida ad entrare nella storia e farà di tutto per battere questo record. Ci riuscirà?

  •   
  •  
  •  
  •