Superlega, Sconcerti attacca Agnelli e la Juventus: bufera sui social

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti


Superlega in arrivo? Il giudizio di Sconcerti. Sul calcio europeo si è abbattuto come un fulmine a ciel sereno il nuovo progetto che coinvolgerebbe i top club del pallone nella creazione di una lega solo per ricchi. Nel suo classico editoriale tra le pagine de Il Corriere della Sera, il giornalista Mario Sconcerti si è espresso così sulla notizia del giorno: “Agnelli ha il diritto di fare quello che vuole per cercare di incassare sempre più soldi e portare più avanti la sua azienda, ma deve fare attenzione a qualche particolare che per adesso nel calcio è rimasto silenzioso. Il tifoso, che ormai è vera, vasta, classe media, è un cliente dei club e un consumatore di prodotti sul mercato. Florentino Perez, Singer, Zhang, non hanno prodotti da vendere su questi mercati. Perez è un costruttore, Singer un finanziere, Zhang ha un mercato lontano”.

Sconcerti
continua: “La Juve no, rappresenta una multinazionale che vende auto in Europa e in Italia. Risponde al gradimento della propria clientela. Ribaltare il calcio e le sue tradizioni per un puro scopo personale danneggiando decine e decine di grandi piazze nel continente, avere milioni di persone contro in ogni parte d’Europa, non è un’operazione di marketing consigliabile. Non solo per la Juve, soprattutto per Fca. È lei che vende. Il calcio è sentimento, colpito alle spalle diventa rancore. È un affare? Facilita la vendita di prodotti Fiat? Assolutamente no. Sarebbe interessante conoscere il parere di John Elkann, sulle cui spalle cadrebbero le conseguenze”.


Sconcerti
conclude con una profezia sul piazzamento dei bianconeri nella Superlega: Il disegno è rozzo ma convincente: gestire in pochi la ricchezza di molti. Non una grande idea, non una novità almeno, è stata tentata molte volte in passato da regimi autarchici perché prepotente, quindi forte, avida. Che nell’euforia dimentica un altro particolare: quale sarebbe il piazzamento della Juve in questo super campionato? La storia dice tra il 6° e il 9° posto. Cioè il prodromo della noia. Auguri”.

Sconcerti punge la Juventus sulla Superlega, le reazioni sui social

Le parole del giornalista sportivo sul Corriere della Sera non sono state per nulla gradite dai tifosi bianconeri che si sono scatenati su TwitterSconcerti è attualmente in tendenza sul social network e sono tantissimi i tweet come “#Sconcerti che paventa potenziali cali di vendite per le auto #FIAT in Europa dopo l’annuncio della #SuperLeague come ripicca nei confronti di #Agnelli… Gli si vuole bene, ma fa già ridere così”, “Quindi secondo #Sconcerti la #FCA (quarto gruppo al mondo per costruzione di veicoli dopo la nascita di #Stellantis ) non venderebbe più auto a causa del boicottaggio dovuto alla scelta di #Agnelli di fondare la #SuperLega Faccina con lacrime di gioiaFaccina con lacrime di gioia. E c’è chi è ancora contrario??”e tanti altri.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Cosa rischia la Juventus? Dalla semplice ammenda alla penalizzazione