Bologna: Mihajlovic fa esordire Amey, è record

Pubblicato il autore: Martina Musu Segui

Bologna, Mihajlovic fa esordire il quindicenne Winsdom Amey, è il più giovane di sempre.

 

Durante il match tra Bologna e Genoa, disputato ieri allo Stadio Renato Dall’Ara, al 89′ minuto l’allenatore Siniša Mihajlović fa esordire Winsdom Amey, classe 2005, è record. Che l’allenatore sia in grado di indirizzare i giovani talenti verso il grande calcio è ormai risaputo. Fu proprio lui a far esordire nel 2015, a 16 anni, Gianluigi Donnarumma, a San Siro nella partita tra Milan e Sassuolo. Galliani rimase incredulo, tant’è vero che chiese per ben tre volte all’allenatore se stesse scherzando.

 

Bologna, Mihajlovic fa esordire Amey: è record

Sinisa Mihajlovic lo aveva già annunciato nella conferenza stampa prima della partita contro l’Udinese: “nelle prossima quattro partite farò esordire Urbanski, classe 2004, e Amey, classe 2005. Loro due sicuramente, non so se dall’inizio o a gara in corso. Poi c’è anche Raimondo, attaccante, classe 2004: tutti loro si allenano con noi da un mese e mezzo e sono cresciuti molto. Hanno grandi potenzialità e margini di miglioramento. Per questo voglio farli esordire. Se guardo i nostri ragazzi giovani vedo che in tanti hanno giocato ottime partite quest’anno. Se vedo un ragazzo che potenzialmente può diventare meglio di chi gioca adesso da titolare lo faccio giocare”.

Mihajlovic ha mantenuto la parola. Ieri nella partita contro il Genoa, il tecnico ha deciso di far scendere in campo Winsdom Amey, il terzino destro classe 2005. In occasione del match scorso contro l’Atalanta arrivò per il giovane la prima gioia: venne convocato per la prima volta in prima squadra per cercare di dare una mano alla difesa, in quel momento colma di infortunati. Con il debutto di ieri, Amey diventa il più giovane esordiente di serie A di sempre, battendo il record di Amedeo Amadei del 1937 poi eguagliato da Pietro Pellegri nel 2016. Il baby esordiente, nativo di Bassano del Grappa a 15 anni e 277 giorni, batte per solo tre giorni l’ex calciatore romanista e l’ex calciatore genoano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus, Cristiano Ronaldo non si sbilancia: "Quello che verrà, sarà per il meglio. Ora sono concentrato sull'Europeo"