Superlega, partono le battaglie legali: Juve, Barca e Real chiedono i danni ai club disertori

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui

Non si placa la tensione interna tra i fondatori della Superlega. Nelle ultime ore si parla di dare il via a diverse azioni legali. Dopo la notizia che la UEFA infliggerà una sanzione economica e l’esclusione per due anni dalle coppe europee, arriva anche quella che Real Madrid, Barcellona e Juventus sarebbero pronte a chiedere risarcimenti milionari. Le tre società chiederanno risarcimento ai club che hanno deciso di ritirarsi dal progetto per aver violato gli accordi stipulati tra i fondatori.

Superlega, Juventus, Real e Barcellona chiedono i danni

La notizia è stata riportata poco fa dal New York Times. Secondo il quotidiano statunitense, l’azione legale è un’idea di Perez, Laporta e Agnelli. I tre presidenti avrebbero inviato una lettera ai colleghi dei club “disertori” della Super League dichiarando di agire per vie legali nel caso dovessero giurare nuovamente fedeltà alla Uefa. Sarebbe una sorta di tradimento per i tre leader considerando gli accordi presi prima della fondazione del nuovo progetto insieme.

Leggi anche:  Serie D Girone E, Trastevere-Trestina 2-0: con una doppietta di Roberti i romani vincono la finale playoff

Juventus, Real e Barcellona stanno tenendo duro, non mollano il progetto rivoluzionario al quale hanno dato vita. L’eventuale battaglia legale prenderà il via nel caso venisse siglata un’intesa con la Uefa. I 9 club che hanno abbandonato il progetto per evitare sanzioni economiche che andrebbero a peggiorare le condizioni già critiche delle società di calcio, verranno anche tutelate dalla UEFA. A dare notizia del sostegno a queste società è proprio Ceferin. Il presidente della UEFA ha dichiarato che le conseguenze non saranno drastiche come per Juventus, Real e Barca, ma avranno un trattamento diverso.

  •   
  •  
  •  
  •