Tennis femminile: ranking WTA aggiornato al 17 maggio. La Swiatek sale al 9º posto. Male le italiane

Pubblicato il autore: Fabio Faiola Segui

Nella nuova classifica stilata dalla WTA si registra l’entrata della giovanissima Swiatek nelle migliori 10, mentre è sempre l’australiana Barty a dominare su tutte le altre. Le azzurre sono molto  indietro, infatti, basta notare che appena dieci tenniste fanno parte delle prime 288 al Mondo.

Dopo la netta vittoria di Iga Swiatek su Karolina Pliskova per 6-0, 6-0 in poco più di 46 minuti agli internazionali di Roma, per la 19enne si aprono le porte della Top teen. La polacca,  grazie a questa schiacciante vittoria, balza dalla 15ª alla 9ª posizione, mentre  la sua avversaria retrocede in 10ª. La quasi 40enne Serena Williams, pur cedendo nei 32mi, resta alla 8ª;
la Barty è inamovibile in cima alla classifica davanti alla nipponica Naomi Osaka. La Svitolina occupa la 6ª piazza , preceduta dalla statunitense Kenin. La canadese Andreescu è ferma alla 7ª. La bielorussa Sabalenka, uscita nei 16mi, si trova  in 4ª posizione, invece, la campionessa Halep rimane al terzo posto.
Da segnalare che delle prime 10 solo Swiatek e Pliskova hanno ben figurato nel torneo capitolino, a differenza di tutte le  altre che sono uscite prestissimo dalla rassegna della città eterna.

Leggi anche:  Nico Gonzalez alla Fiorentina: cifre e dettagli dell'accordo

Il movimento rosa italiano è in crisi
Per quanto riguarda il capitolo delle tenniste italiane bisogna dire che la situazione è preoccupante, perchè non si intravede il ricambio generazionale come avvenuto tra gli uomini, e la sole Errani, Giorgi, Paolini e Trevisan, anche se in costante crescita, non possono certo tenere sulle spalle il peso della situazione. Per scovare nuovi talenti, bisognerebbe andare campo per campo, anche in quelli più sperduti di periferia, e sopratutto, garantire loro un progetto sicuro e duraturo di crescita, perchè spesso nel tennis emerge chi ha più possibilità economiche e non sempre il più meritevole, ma questo è un altro discorso. Possibile che l’era Pennetta, Schiavone, Vinci e della stessa Sara Errani non abbia portato frutti?

Top 20:
1) Barty
10.175 punti
2) Osaka
7.461 pt.
3) Halep
6.520 Pt.
4) Sabalenka
6.195 pt.
5) Svitolina
5.925 pt.

Leggi anche:  De Ligt replica le critiche di Van Basten: il difensore senza paura

6) Kenin
5.865 pt.
7) Andreescu
5.265 pt.
8) S. Williams
4.791 pt.
9) Swiatek
4.435 pt.
10) Pliskova
4.345 pt.

11) Bencic
4.140 pt.
12) Kvitova
4.115 pt.
13) Muguruza
4.110 pt.
14) Brady
3.830
15) Mertens
3.685 pt.

16) Azarenka
3.526 pt.
17) Bertens
3.220 pt.
18) Sakkari
2.830 pt.
19) Muchova
2.816 pt.
20) Konta
2.756

Le italiane: sale la Errani, in stallo Giorgi e Trevisan, mentre Yasmine Paolini guadagna 2 posizioni. Per tutte le altre “Mala tempora currunt  sed peiora parantur”, almeno per ora.

83) Giorgi
1000 punti
91) Paolini
863 pt.
97) Trevisan
844 pt.
108) Errani
749 pt.
111) Cocciaretto
746 pt.

169Giulia Gatto-Monticone
429 pt.
218) Di Giuseppe
319 pt.
248) Pieri
276 pt.
266) Turati
256 pt.
288) Bronzetti
229 pt.

  •   
  •  
  •  
  •