Mondo del calcio in lutto: morto il campione Romano Fogli

Pubblicato il autore: Marzia Parmigiani Segui

Il mondo del calcio italiano è in lutto, è morto un campione a 83 anni: Romano Fogli. Ultimo eroe dello scudetto del Bologna. Fogli è stato un grandissimo del calcio, è nato a Santa Maria a Monte, vissuto nella cittadina pisana, è morto oggi 21 settembre. E’ famoso per aver vinto lo scudetto col Bologna nel 1964 e fece una grande notizia perché il Bologna giocò contro l’Inter allo spareggio, unico caso dopo il dopoguerra in Italia.

Quel 7 giugno del ’64, i bolognesi ricordano ancora Romano Fogli

Uno scudetto che ancora molti ricordano con il sorriso sulle labbra. Fogli diventò un vero idolo per i tifosi in pochissimo tempo e formò un duo incredibile con Bulgarelli. In centrocampo non c’era storia per nessuno quando giocava al Bologna. Le imprese però di Fogli non furono solo col Bologna, perché giocò anche con altre squadre: Milan; Catania; Torino e con la Nazionale.

Leggi anche:  Dove vedere Casertana-Audace Cerignola, streaming gratis Serie D e diretta tv Antenna Sud?

Fogli: il grande allenatore

Quando appese le scarpette al chiodo, Fogli continuò con la sua carriera e fece l’allenatore per diversi anni pur continuando a vivere in provincia di Pisa. Quando diventò allenatore ottenne alcune vittorie importanti, ricordiamo infatti con la Reggiana un campionato in C. Invece la sua ultima esperienza da allenatore fu tra il ’98 e il 2000 come vice di Trapattoni alla Fiorentina.

Un ricordo del Bologna per Romano Fogli

Leggiamo le parole che il team ha voluto dedicare al campione che tanto ha fatto per la città di Bologna e per la squadra: “All’età di 83 anni è scomparso questa mattina Romano Fogli. Il Bologna piange uno dei suoi simboli più amati: 344 presenze con la nostra maglia – dodicesimo fra tutti -, rossoblù per più di dieci anni dal 1957 al 1968 e poi anche da allenatore, prima fonte arretrata del gioco e al contempo uomo di marcatura e appoggio alla regia di Bulgarelli. Romano, che ben presto esordì anche in Nazionale, con il Bologna ha vinto nel 1961 e lo scudetto del 1964, segnando il memorabile gol del vantaggio nello spareggio con l’Inter e armonizzando col suo tocco di palla da artista la poesia dell’undici tricolore che ogni appassionato rossoblù – e non solo – recita con affetto e ammirazione. Continuò poi a vincere titoli, nella seconda parte di carriera, anche con il Milan. Tutto il Bologna Fc 1909 ricorda con grande commozione l’amico Romano e partecipa al dolore della famiglia.”

Leggi anche:  Serie B, risultati 9.a giornata: Ternana travolgente, vittoria per Monza e Benevento

Il cordoglio del Milan per Romano Fogli

“Ha fatto “tremare il mondo” con il Bologna ed è stato campione d’Europa e del Mondo con il Milan. Addio a Romanino Fogli, signore del calcio e orgoglio di tutte le squadre in cui ha militato. R.I.P. con un posto di riguardo nella Storia del Milan”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: