Il Pescara di Auteri aspetta il Modena, Sebastiani crede nell’organico del delfino

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo Segui

La vittoria sulla Fermana ha portato morale e  soddisfazione in riva all’Adriatico, per il Pescara di mister Auteri, che si conferma una delle squadre di maggior tasso tecnico del campionato di serie C.
La formazione biancazzurra fatta eccezione per la partita contro la Reggiana, fortemente condizionata da un arbitraggio non all’altezza, ha sempre disputato delle buone prestazioni e non a caso vanta il miglior attacco del torneo.

Il calendario pone ora la prossima sfida ad alta quota contro il Modena, in quello che si annuncia un autentico scontro diretto tra pretendenti alla serie B, ed il Pescara è conscio dell’importanza di questo match.

Mister Auteri dal suo canto crede fortemente nel valore dei suoi giocatori e va avanti per la sua strada, a dispetto di qualche critica di troppo dalla stampa locale, con il patron Sebastiani che sostiene il valore di un organico di ottimo livello e che lo fa stare fiducioso, senza preoccupazioni come lui stesso ha ribadito.

Leggi anche:  Agli "Oscar del Calcio" 5 categorie vanno al Perugia

Il tabellino di Pescara – Fermana 2-1 (Ferrari PE, De Marchi PE, Nepi FER)

Pescara: Di Gennaro, Cancellotti, Ingrosso, Illanes, Frascatore, Diambo (67′ Zappella), Pompetti, De Marchi (73′ D’Ursi), Memushaj, Bocic (73′ Rauti), Ferrari. All. Auteri
Fermana: Ginestra, Corinus (83′ Cognini), Urbinati, Rodio (91′ Bucaro), Rossoni, Mbaye, Graziano, Mordini, Pannitteri (72′ Alagna), Bolzius, Nepi. All. Riolfo

  •   
  •  
  •  
  •