Senza tregua, nuova perquisizione a Torino: si cerca la “carta segreta”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


Continuano le indagini sul caso delle plusvalenze alla Juventus, senza tregua, nuova perquisizione a Torino. Le indagini continuano senza sosta, oggi arrivano ulteriori dettagli e novità sulle operazioni della società della Vecchia Signora.

Senza tregua: nuova perquisizione a Torino

La scorsa notte, la Juventus, con un comunicato ufficiale, ha fatto sapere le ultime azioni nei propri riguardi da parte della Procura. I bianconeri, però, continuano a difendersi. Una nuova perquisizione sulle ipotesi di reato inizialmente formulate, “oltreché in merito alla voce ‘Cessioni definitive’ del bilancio al 30 giugno 2021 in relazione ai valori economici della cessione di Cristiano Ronaldo”.

Nelle nuove indagini compare anche un nuovo indagato, si tratta dell’avvocato Cesare Gabasio. Non era stato coinvolto fino ad oggi, ma è finito al centro dell’intercettazione in cui, insieme a Federico Cherubini, parlano della “carta segreta” di Ronaldo che gli inquirenti stanno ancora cercando. Dunque, non è finita qui, l’Operazione Prisma continua, intanto la Juventus si difende e sottolinea, ancora una volta, l’assenza di reati commessi. La società di Andrea Agnelli ribadisce la chiarezza nelle operazioni di mercato fin da sempre, così come negli ultimi tre anni. Così come riporta anche Gazzetta dello Sport. 

L’inchiesta della procura di Torino sui conti della Juventus, e sulle cosiddette plusvalenze, “non configura un mutamento negativo rilevante da consentire alle banche di recedere dagli impegni di garanzia in relazione all’aumento di capitale”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Palermo - Monterosi in diretta tv e streaming? Sky o Eleven Sports? Dove vedere Serie C