Italia Campione d’Europa fuori dal Mondiale, parla Chiellini

Pubblicato il autore: Margot Grossi


ITALIA FUORI DAL MONDIALE. Giorgio Chiellini, capitano azzurro, ha parlato dopo la sconfitta dell’Italia contro la Macedonia del Nord nella semifinale dei play-off.

Capitan Chiellini interpreta l’Italia fuori dal Mondiale

Chiellini saluta il suo sogno più grande, il Mondiale 2022: “E’ difficile da spiegare, c’è grande delusione. Anche oggi abbiamo fatto una buona partita ma ci è mancato il gol. Non siamo stati presuntuosi. Ci è mancato qualcosa, abbiamo fatto tanti errori da settembre fino ad oggi e li abbiamo pagati. Sono orgoglioso dei miei compagni e della squadra che ha dato tutto. Siamo tutti distrutti e affranti ma dobbiamo ripartire”. Il difensore della Juventus è stato il primo italiano a parlare ai microfoni al termine della gara persa: “Adesso è anche difficile commentare, resterà dentro di noi un grande vuoto che spero possa ridarci una grande energia per ripartire. Mi auguro che il mister rimanga, perché è imprescindibile per questa Nazionale. Ora dobbiamo tornare a vincere, andare all’Europeo e tra quattro anni tornare a questo benedetto Mondiale. La mia ultima partita in Nazionale? Non è il momento di parlare di queste cose”.

Non solo Giorgio Chiellini, in seguito sono intervenuti anche Jorginho e Verratti.

Leggi anche:  Mondiali, ecco la prima storica rete del Canada

L’indimenticabile amarezza di Jorginho Frello per quei rigori…

Il calciatore brasiliano naturalizzato italiano ha commentato l’eliminazione dal Mondiale in Qatar a RaiSport, rimarcando il rimorso riguardante i rigori sbagliati: “E’ difficile spiegare, trovare le risposte. Fa tanto male, è un dispiacere enorme. Sono ancora incredulo. Abbiamo sempre creato tanto, dominando le partite ma questa è la realtà. La colpa non è di nessuno. Abbiamo espresso un bel calcio, vinto un Europeo, ma in questo ultime partite abbiamo commesso piccolo errori che hanno fatto la differenza. I due rigori falliti a settembre? Dobbiamo guardare la realtà, anche io sono responsabile. I rigori sbagliati? Li ricorderò per tutta la vita, e fa male”.

Marco Verratti descrive l’incubo provato

Si è espresso così il centrocampista Marco Verratti: “E’ dura, è una delusione grande. Una partita che abbiamo dominato, che avevamo l’obbligo di vincere. Bisognava fare gol, chiuderla subito perché eravamo superiori. Ma il calcio è così, prendere gol a due minuti dalla fine è stato l’incubo più grande. Ci è mancato l’ultimo passaggio, in queste partite bisogna essere cinici e spietati. La delusione è veramente tanta. Siamo tutti molto tristi, perché per la squadra che abbiamo avevamo tutte le carte in regola per giocarci il Mondiale. Invece stiamo parlando di questo disastro”. Ha aggiunto: “Rimarrò sempre fiero dei miei compagni, tutti hanno dato il massimo, ma stasera non è bastato. C’è anche un po’ di sfiga, ma la fortuna si cerca e oggi non è venuta dalla nostra parte”, ha conluso il calciatore del Paris Saint-Germain.

  •   
  •  
  •  
  •