Juventus e Milan: decisioni arbitrali diverse nello stesso episodio. Quale è quella giusta?

Pubblicato il autore: Andrea Milano

La Juventus non ci ha rimesso in termini di punti in campionato, il Milan invece si. L’episodio sembra essere lo stesso. Partiamo da quello che è successo a Cagliari. Al minuto 23 la Juventus sotto 1-0 contro il sardi, pareggia con un tiro di Luca Pellegrini deviato da Rabiot. L’arbitro convalida senza alcun dubbio, ma poi viene richiamato dal VAR che ha visto un fallo di mano di Rabiot, e allora l’arbitro Chiffi annulla senza nemmeno andare al consulto video. Per tutti è giusto così, la corretta decisione. Nessuno osa dire il contrario, ma la domanda che sorge spontanea è un’altra. Perché ad esempio in Milan-Udinese è stato assegnato il gol di Udogie senza il minimo dubbio?

In Milan-Udinese presa una decisione diversa da quella della Juventus

Milan-Udinese terminò 1-1 con un gol dei bianconeri di Udine pesantemente criticato da tutti i milanisti, dirigenza compresa. L’episodio sembra essere molto simile, anzi praticamente identico a quello di Cagliari-Juventus. L’unica cosa che cambia è il finale. Sabato gol giustamente annullato alla Juventus, mentre il 25 febbraio il gol del pari di Udogie fu convalidato. Ma è la dinamica a non far andare giù queste situazioni, a tutti, indistintamente, tifosi delle squadre in questione e tifosi neutrali. Nel gol convalidato all’Udinese il VAR non è intervenuto, lasciando la decisione del campo, mentre ieri non solo è intervenuto, ma ha anche cambiato la decisione in meno di 30 secondi, e senza che l’arbitro andasse al controllo video. Personalmente mi sento di essere più vicino a quest’ultima valutazione, altrimenti che abbiamo a fare a disposizione tutta questa tecnologia? Comunque l’unica cosa certa che rimane da questi due episodi è una, cioè cosa dice il regolamento: ogni tocco di braccio che porti direttamente a una rete, non importa come, ne se il braccio è attaccato al corpo o meno, va annullato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Asta di Riparazione Fantacalcio, i giocatori da acquistare: ecco i consigli, top e sorprese!