La Salernitana può credere nella salvezza. Sapete perché?

Pubblicato il autore: Andrea Milano


La Salernitana finalmente si iscrive alla corsa salvezza. E può crederci davvero. Per una serie di motivi. Iniziamo dai nomi: Ribery, Verdi, Bonazzoli, Perotti, Fazio, Sepe su tutti e ultimo, ma non in ordine di importanza mister salvezza Davide Nicola. Un plauso particolare va a lui che dal suo arrivo ha sempre creduto nel miracolo, anche quando le speranze erano praticamente ridotte al lumicino, coinvolgendo tutti nell’impresa, che ora è finalmente possibile. Ah, c’è anche un fattore da non sottovalutare, il pubblico. La Salernitana ha un tifo spettacolare, sia in casa che fuori, che sicuramente darà il suo contributo alla causa. Altro motivo per crederci, il calendario.

Ecco gli altri motivi per credere alla salvezza della Salernitana

La Salernitana si trova a quota 22 punti, a -6 punti dal Cagliari quart’ultimo, ma ha una partita da recuperare contro il Venezia. Il calendario non è impossibile e in questo momento di forma mentale e fisica può aiutare la squadra, reduce da 2 vittorie in trasferta di fila. Su sei partite, quattro le giocherà all’Arechi. Domenica arriva la Fiorentina, poi il recupero casalingo con il Venezia, trasferta contro l’Atalanta, Cagliari in casa, Empoli fuori e ultima contro l’Udinese in casa. Direi che non sono partite impossibili, forse delle squadre che lottano per non retrocedere è quella che ha il calendario migliore. Mi sembra che non sono pochi i motivi per credere alla salvezza per la Salernitana.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie B, dove vedere Benevento-Palermo: diretta TV e streaming live