Lecce, è festa grande: i giallorossi vincono il campionato cadetto e volano in Serie A

Pubblicato il autore: Francesca.Capone.

Il Lecce di Baroni è in Serie A: con il gol di Majer che nella serata di ieri ha sancito la vittoria per 1 a 0 contro il Pordenone i giallorossi vincono il campionato di Serie B e approdano nella massima serie. E’ stata festa grande al Via del Mare, lo stadio con la media spettatori più alta della Serie B, e nelle vie del centro di Lecce, dove per tutta la notte i giocatori, la dirigenza e la città intera ha intonato cori e sventolato bandiere giallorosse. Una grande soddisfazione e una grande gioia per tifosi, società, squadra, che quest’anno ha disputato uno dei più avvincenti campionati di Serie B della storia, con una classifica cortissima e tanti club che fino all’ultimo hanno fatto a spallate per raggiungere la Serie A.

Lecce e Cremonese in A, per le altre play-off all’orizzonte

Una grande stagione per la squadra di Baroni, l’uomo dalla grande pacatezza unico tesserato nella storia del Lecce a trionfare in Serie B prima da calciatore e poi da allenatore. Il club è stato trascinato in vetta alla classifica dai primi due marcatori del campionato cadetto, Massimo Coda e Gabriel Strefezza, che quest’anno hanno realizzato rispettivamente 20 e 14 gol. Il Lecce ha saputo raggiungere l’obiettivo della Serie A grazie ad un mix di esperienza e di gioventù, impersonate da calciatori come Gabriel, Lucioni, bomber Coda, l’ex Spal Strefezza, e il talento di un giovanissimo come Hjulmand, su cui molte big di Serie A hanno posato gli occhi. I meriti del Lecce si triplicano se si pensa che la promozione è stata conquistata in uno dei campionati di B più combattuti di sempre. Infatti, Cremonese, Monza, Pisa, Benevento e Brescia sono state le altre protagoniste indiscusse del campionato cadetto. Se anche per gli uomini di Pecchia nella giornata di ieri è arrivata la promozione in A dopo la partita vinta per 2 a 1 contro il Como, Pisa, Monza, Brescia, Ascoli, Benevento e Perugia invece saranno costrette a passare dai play-off.

Leggi anche:  Coppa Italia di Serie C: avanti Foggia, Virtus Entella, L.R. Vicenza e Juventus Next Gen

Festa grande a Lecce: dal Via del Mare al centro della città

Al termine del match contro il Pordenone è avvenuta la premiazione della società e dei giocatori, con capitan Lucioni che ha alzato al cielo la Coppa Nexus, trofeo del campionato cadetto. Altro riconoscimento importante è stato destinato all’attaccante Coda, a cui è stato assegnato il “Premio Pablito”, il trofeo intitolato a Paolo Rossi che, a partire da quest’anno, viene consegnato al bomber più prolifico del torneo. Subito dopo, è iniziata la vera festa: giocatori e rispettive famiglie, dirigenti, tifosi, si sono riversati in campo, tra lacrime di gioia, selfie, abbracci e sorrisi. Ma altri festeggiamenti riempivano parallelamente tutte le vie del centro, i festeggiamenti di tutti quei tifosi che attendevano nel cuore della città il pullman con a bordo i giallorossi. Insomma, ieri Lecce ha fatto le ore piccole, e oggi si risveglierà con il sorriso sul volto di chi il prossimo anno giocherà contro le big di questo sport, nella massima serie del calcio italiano.

Leggi anche:  Serie C, probabili formazioni Foggia-Catanzaro: Gallo studia le mosse per il bis

https://www.instagram.com/tv/CdOv_BAhcCq/?igshid=MDJmNzVkMjY=

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: