La nuova formazione della Roma di Mourinho: Dybala in campo con o senza Zaniolo? Ecco i due possibili moduli

Pubblicato il autore: Alessio Pompili

josé mourinho

L’arrivo di Paulo Dybala a Roma e la probabile permanenza di Nicolò Zaniolo a Trigoria, consegnano a José Mourinho diverse possibilità di formazione per lo scacchiere giallorosso. La domanda, o meglio, la speranza che in molti in queste ore si stanno augurando, è quella di vedere il numero 21 e il numero 22 assecondarsi in campo tra estro, esplosività e fantasia.

Due tra i mancini migliori del campionato al servizio del tecnico portoghese, che adesso dovrà trovare la giusta quadra per farli convivere sul rettangolo di gioco. Ci abbiamo provato anche noi, giocando con lo scacchiere, ad immaginare come potrebbe giocare la formazione della Roma con Dybala, con e senza Zaniolo. Ecco i risultati.

La Roma con Dybala senza Zaniolo

Sappiamo come Mourinho, almeno fino alla scorsa stagione, abbia preferito la difesa a 3 piuttosto che quella a 4, collocando alle spalle dell’unica punta Abraham un centrocampista offensivo come Pellegrini e un trequartista puro come Mkhitaryan. Dybala, in questo 3-4-2-1, potrebbe essere il sostituto naturale dell’armeno, forse con dei compiti più da seconda punta, ma che allo stesso tempo per caratteristiche tecniche non dovrebbe fare fatica a duettare in campo col capitano giallorosso. L’alternativa super offensiva a questo modulo sarebbe l’arretramento di Pellegrini al posto di Cristante e l’inserimento di Zaniolo dietro al centravanti inglese. Forse troppo anche per Mourinho.
Tornando con i piedi per terra, per chiudere, formazione della Roma 2022 2023 come da prassi, con i nuovi innesti Matic in mezzo al campo e Celik in ballottaggio sulla destra con Karsdorp.

Leggi anche:  Calciomercato Salernitana: doppio interesse per due giovani della Roma, l'ultimo è un nome a sorpresa

formazione Roma con Dybala senza Zaniolo

La Roma con Dybala e Zaniolo in campo

L’opzione 2 è sicuramente quella più golosa e auspicabile dai tifosi giallorossi. Ritorno al passato con il 4-2-3-1, dove Dybala-Pellegrini-Zaniolo formano dietro alle spalle di Abraham un tridente di trequartisti decisamente invidiabile per il campionato italiano, e non solo. Con questo modulo ad accomodarsi in panchina è uno dei tre centrali titolari, che tra Smalling, Mancini e Ibanez presumibilmente toccherebbe al sudamericano. Il rischio di sbilanciarsi sembra alto, specie con due terzini mascherati come Spinazzola e Karsdorp, sempre pronti per una galoppata nella trequarti offensiva. Rimane comunque un’alternativa valida, magari a partita in corso, con buona pace dei difensori avversari.

formazione Roma con Dybala e Zaniolo

  •   
  •  
  •  
  •