Inter, clamoroso Zhang: blocca l’arrivo di Acerbi e chiude il mercato nerazzurro

Pubblicato il autore: Christian La Pira


Il calciomercato dell’Inter subisce un forte arresto, a causa delle disposizioni del proprio presidente, Steven Zhang, che avrebbe deciso di stoppare l’arrivo di Acerbi perchè considerato d’esubero rispetto all’attuale monte ingaggi della rosa. Tradotto: se prima non arrivano ulteriori cessioni che abbassino il monte ingaggi nerazzurro, il difensore che verrebbe come alternativa di De Vrij non arriverà.

Inzaghi, momento difficile tra Lazio, Lukaku e mercato

Inzaghi non può dormire sonni tranquilli, dunque: oltre alla sconfitta bruciante all’Olimpico di Roma contro la Lazio e al grave infortunio occorso a Lukaku che terrà il belga fuori un mese, ora anche questa brutta notizia, con il sesto difensore che non arriverà e col reparto difensivo che resterà con 5 giocatori in rosa, due dei quali (Di Marco e D’Ambrosio) tra l’altro più bravi a giocare da terzini, e con soli 3 veri centrali difensivi (Skriniar, De Vrij e Bastoni). Marotta e Ausilio non possono sorridere: le limitazioni economiche che arrivano dalla proprietà sono sempre più restringenti, e l’Inter attualmente ha una forza economica debolissima nel mercato nazionale e internazionale.

Leggi anche:  Serie D girone I, la situazione dopo le gare infrasettimanali

Spiraglio se partono Salcedo e Agoume: Marotta al lavoro

Alcuni giornali e media ipotizzano però che le porte per il sesto centrale non sono chiuse: Zhang avrebbe comunicato a Marotta e Ausilio che il monte ingaggi deve essere liberato dagli stipendi di Salcedo e Agoume, due giocatori assolutamente da cedere, e solo allora Steven autorizzerà una trattativa per l’arrivo dell’alternativa in rosa di De Vrij. Altra complicazione sono i tempi: il calciomercato è in fase di chiusura, i giorni che restano sono pochissimi, e sarà molto complicato, o quasi impossibile, cedere Agoume e Salcedo e allo stesso tempo acquistare uno tra Akanji, Acerbi e Chalobah. Marotta ci ha abituato a diversi miracoli, ma questa volta ci pare francamente difficile.

  •   
  •  
  •  
  •