Premier League al via: Haland e Darwin Nunez si presentano coi gol

Pubblicato il autore: Christian La Pira


Ha preso il via venerdì sera la Premier League 2022/2023, che si preannuncia altamente spettacolare ed equlibrata come forse mai negli ultimi dieci anni: oltre alle solite sei big, che si sono rafforzate in maniera esponenziale, scalpitano anche altri club come il Leicester, il West Ham, l’Aston Villa, l’Everton, il Wolves, il Newcastle e la matricola Brighton.

Manchester United, partenza shock con CR7 in panchina

Neppure il tempo delle presentazioni e già alla prima ecco i primi risultati sorprendenti: uno su tutti il clamoroso tonfo casalingo del Manchester United, che nell’esordio di Ten Hag in panchina è stato sconfitto 2-1 dal piccolo Brighton. Gli uomini di Potter hanno ripreso da dove avevano lasciato, continuando ad incantare nonostante le cessioni illustri di Cucurella e Bissouma. I Red Devils hanno disputato un primo tempo di bassissimo livello, con CR7 in panchina messo in punizione da Ten Hag (aveva lasciato lo stadio a partita in corso nell’ultima amichevole dopo esser stato sostituito). Dopo essere andati sotto per 2-0 nella prima frazione, i padroni di casa hanno reagito nella ripresa ma non è bastato.

Leggi anche:  Mondiali, ecco la prima storica rete del Canada

Guardiola sorride: Haland trascina il suo ManCity

I campioni in carica espugnano il difficilissimo campo del West Ham grazie all’esordio da sogno di Haland, che sigla una doppietta alla sua prima con la nuova maglia nella vittoria per 2-0 degli uomini di Guardiola: il Manchester City gioca a memoria, e adesso ha una attaccante devastante negli spazi che può aiutare la squadra a finalizzare l’enorme mole di gioco creata in ogni match.

Il Liverpool si ferma, ma Darwin entra e fa subito gol

L’altro risultato a sorpresa del primo turno è lo stop del Liverpool in casa del Fulham, che con una doppietta di Mitrovic riesce a fermare i Reds sul punteggio di 2-2. Klopp può sorridere per aver trovato anche lui l’attaccante che cercava, e cioè quel Darwin Nunez che sta facendo vedere tutto il suo potenziale già dalle prime amichevoli prestagionali: nella prima partita ufficiale con la sua nuova maglia, l’attaccante uruguaiano ha siglato un gol e contribuito al secondo, offrendo una presenza costante ai compagni in area di rigore. Bene Salah, male la difesa. Klopp deve ancora sistemare qualcosa nei nuovi meccanismi di questa stagione.

Leggi anche:  Marek Hamšík ritorno al Napoli per vincere lo scudetto? De Matteis: "Sarebbe meritatissimo"

Tottenham devastante: Conte è già avanti a tutti

Il Tottenham di Antonio Conte è stata la squadra che in questa prima giornata della nuova Premier League ha regalato agli occhi dei propri tifosi la prestazione più spettacolare: un 4-1 deciso contro il malcapitato Southampton, in cui si sono visti tutti i concetti di gioco che ormai conosciamo dell’ex tecnico di Inter e Juventus. Incredibile la rinascita di Kulusevski, che sotto la guida di Conte sembra un altro giocatore. Bene l’ingresso di Perisic, all’esordio con gli Spurs. Un po imprecisi Kane e Son. Sessegnon e Royal devastanti sugli esterni.

Chelsea e Arsenal ok, Aston Villa ko, male il Leicester

Vincono senza lode Arsenal e Chelsea: buona partita dei Gunners sul campo del Cristal Palace (0-2), mentre i Blues espugnano a fatica il campo dell’Everton grazie al rigore di Jorginho.
Riguardo le altre partite, brutta caduta dell’Aston Villa sul campo del Bournemouth, mentre il Leeds vince 2-1 contro il Wolves tra le mure amiche. Inizia bene il Newcastle (2-0 contro il Nottingham), non invece il Leicester che pareggia in casa 2-2 contro l’ottimo Brentford.

  •   
  •  
  •  
  •