Europa League, la situazione delle squadre italiane

Pubblicato il autore: Giuseppe Livraghi


La quinta (penultima) giornata del primo turno dell’Europa League ha fatto registrare i successi (con il medesimo risultato di 2-1) di Lazio e Roma, che restano ambedue in corsa per il passaggio alla fase successiva.

Lazio

Imponendosi all’Olimpico per 2-1 sui danesi del Midtjylland, i biancocelesti si sono issati al primo posto del gruppo F a quota 8 punti in compagnia degli austriaci dello Sturm Graz, con i quali sono in parità negli scontri diretti (0-0 all’andata in trasferta, 2-2 al ritorno nella “Città Eterna”) ma in vantaggio per quanto riguarda la differenza reti complessiva (-1 contro -4). Tuttavia, il grande equilibrio del raggruppamento vede i capitolini non ancora qualificati, poiché il vantaggio sulla terza e sulla quarta posizione è di soli tre punti e la prossima giornata vedrà i laziali affrontare (in trasferta) i neerlandesi del Feyenoord, terzi in classifica e battuti per 4-2 all’andata a Roma: una vittoria consentirebbe molto probabilmente agli uomini di Maurizio Sarri di conseguire il primo posto, mentre un pareggio varrebbe almeno l’accesso agli spareggi (per la prima posizione bisognerebbe attendere il risultato della sfida Midtjylland-Sturm Graz). Assai più complicato lo scenario in caso di sconfitta, in quanto tale eventualità potrebbe far addirittura “crollare” la Lazio in ultima posizione (caso, però, possibile ma poco probabile), a seconda del risultato dell’altro incontro del girone, che potrebbe portare a una situazione di quattro compagini a quota 8 punti, con il passaggio del turno di conseguenza deciso dalla differenza reti. In sostanza, fondamentale sarà non perdere con il Feyenoord.

Leggi anche:  Olanda-Argentina, dove vedere quarti di finale Mondiali Qatar 2022 LIVE: diretta TV, streaming e orario

Roma

Più critica ma per assurdo più semplice la situazione della Roma (impostasi per 2-1 in trasferta sui finlandesi dell’HJK Helsinki). In terza posizione nel gruppo C, poiché a pari punti (7) dei bulgari del Ludogorets Razgrad ma in svantaggio negli scontri diretti (in quanto sconfitti per 1-2 nella gara d’andata in trasferta), i romanisti si giocheranno la qualificazione per gli spareggi nel conclusivo (e decisivo) scontro diretto casalingo con lo stesso Ludogorets con un solo risultato utile: la vittoria. Qualsiasi altro epilogo comporterebbe il passaggio dei giallorossi in Europa Conference League (competizione della quale sono detentori). Sono, invece, già sicuri del primo posto (e, dunque, dell’accesso agli ottavi di finale) gli spagnoli del Real Betis Siviglia (13 punti).

  •   
  •  
  •  
  •