Juventus, si dimette l’intero CdA: finita l’era Agnelli! Il motivo e i dettagli

Pubblicato il autore: Mattia DElia


Fulmine a ciel sereno in casa Juventus: il consiglio di amministrazione bianconero si è dimesso in blocco dopo il CdA straordinario di questo pomeriggio. Prima le indiscrezioni, poi nel tardo pomeriggio sono seguite le azione ufficiali: prima le dimissioni del presidente bianconero Andrea Agnelli insieme a quelle di Pavel Nedved, poi a catena quelle dell’ad Maurizio Arrivabene e gli altri membri del Consiglio. Ecco di seguito i dettagli e il motivo del passo indietro.

Dimissioni intero Cda Juventus: il motivo

A rassegnare le dimissioni in serata, nel CdA straordinario tenuto alla Continassa sono stati il presidente Andrea Agnelli, il suo vice Pavel Nedved, l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene e i membri Laurence Debroux, Massimo Della Ragione, Katryn Fink, Daniela Marilungo, Francesco Roncaglio, Giorgio Tacchia e Suzanne Keywood. Dimissioni legate al coinvolgimento dell’organo nell’indagine Prisma, aperta dalla Procura di Torino, con l’accusa di falso in bilancio, e le ultime contestazioni della Consob, che hanno spinto a rivedere il progetto di bilancio da approvare e far slittare per due volte l’assemblea degli azionisti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Manchester United-Reading, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere FA Cup