Amarcord Mondiali: quei primati delle Indie Orientali Olandesi…

Pubblicato il autore: Giuseppe Livraghi


Tra le varie nazionali vantanti primati relativi ai Mondiali, una ha varie particolarità: la selezione delle Indie Orientali Olandesi, denominazione dell’attuale Indonesia nel periodo coloniale.

I record positivi

I record positivi delle Indie Orientali Olandesi sono relativi alla stessa presenza alla fase finale di un Mondiale. Qualificate (benché grazie al forfait del Giappone, ritiratosi prima del doppio confronto eliminatorio) per la rassegna iridata del 1938 disputatasi in Francia, le Indie Orientali Olandesi consistettero sia nella prima nazionale asiatica a partecipare alla rassegna mondiale sia nella prima e finora unica rappresentativa di una colonia in grado di raggiungere tale traguardo. Infatti, benché non indipendenti, le nazionali britanniche non rappresentano colonie, bensì Nazioni costitutive (Home Nations) del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord.

I record negativi

Appannaggio della selezione del grande arcipelago sono anche alcuni primati negativi. In primis, quello relativo al minor quantitativo assoluto di gare iridate disputate da una compagine qualificatasi ad almeno un’edizione di tale rassegna: una sola. Ciò è dovuto al fatto che nel 1938 il Mondiale era totalmente strutturato sull’eliminazione diretta: perdendo, il 5 giugno 1938 in quel di Reims, per 0-6 l’incontro del primo turno (ottavi di finale) con l’Ungheria, la selezione asiatica chiuse il suo “rapporto” con il Campionato del Mondo. Non essendo riuscita a segnare, la compagine delle Indie Orientali Olandesi è una delle selezioni mai andate in goal nelle loro gare mondiali. Tale triste primato è appannaggio di altre tre nazionali, anch’esse qualificate a una sola edizione della kermesse iridata: Zaire (l’attuale Repubblica Democratica del Congo, zero reti in tre partite nell’edizione del 1974), Cina (mai a segno nelle tre gare dell’edizione del 2002) e Trinidad e Tobago (a secco nei tre incontri del Mondiale del 2006). Appartiene alle Indie Orientali Olandesi anche il record di assenza dai Mondiali relativo a una compagine in precedenza presente ad almeno un’edizione della rassegna iridata: ben ottantaquattro anni destinati a diventare almeno ottantotto in caso di accesso a United 2026 (ovviamente considerando l’Indonesia erede -de jure e de facto- della scomparsa rappresentativa coloniale). Tale record è condiviso con Cuba, anch’essa mancante dal Mondiale dal 1938:  tale edizione vide i caraibici raggiungere i quarti di finale, nei quali vennero piegati per 0-8 dalla Svezia in quel di Antibes il 12 giugno 1938, dopo aver superato la Romania negli ottavi di finale (vincendo per 2-1 la ripetizione del primo incontro, terminato con un pareggio per 3-3).

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Napoli, ADL vuole tutto: maggiorati i premi scudetto e Champions per la squadra