GDS – Zhang si tiene l’Inter, ma a Giugno sarà rivoluzione: Dumfries via?

Pubblicato il autore: Christian La Pira


La Gazzetta dello Sport
nella sua edizione odierna fa un focus dettagliato sul mercato nerazzurro che verrà, sia nell’immediato sia per quanto riguarda la sessione estiva del prossimo Giugno, tra obiettivi e probabili cessioni e tra rinnovi in corso e altri più complicati. L’unica certezza, a quanto pare, sembra essere l’intenzione di Zhang di tenersi l’Inter, tramite nuovi fondi e possibili rifinanziamenti. Steven non ha alcuna intenzione di cedere la società, e anzi in occasione della sua festa di compleanno in compagnia di dirigenza e giocatori, ha annunciato che vuole aggiungere altri trofei nel suo corso nella Milano nerazzurra.

Rinnovi: Skriniar che fai? Lukaku, decisivi prossimi mesi

Partendo dai rinnovi, non si può ovviamente non parlare della trattativa riguardante Milan Skriniar, che ormai dalla scorsa estate va avanti con un estenuante tira e molla con la società: alla finestra c’è sempre il Psg, che attende di capire se lo slovacco accetterà l’offerta nerazzurra oppure declinerà in maniera definitiva, con i parigini che si troverebbero strada spianata per acquistare finalmente il loro obiettivo numero 1 dello scorso mercato. Resta da capire, in questo caso che i tifosi nerazzurri non vorrebbero si profilasse, se il Psg vorrà andare da subito sul difensore, offrendo una cifra molto più bassa rispetto al suo valore ma comprensibile visti i pochi mesi che restano di contratto, oppure se vorrà aspettare il prossimo Luglio per acquistarlo a zero. Riguardo le prossime scadenze, invece, su Lukaku è ancora tutto da vedere in base a cosa accadrà sul campo nei prossimi sei mesi, per valutare un rinnovo del prestito, mentre Calhanoglu aspetta sempre una chiamata da Ausilio per rinnovare il suo contratto in scadenza tra un anno e mezzo.

Leggi anche:  Inter, nel 2023/24 sarà rivoluzione: ecco la possibile nuova rosa nerazzurra

Cessioni: ora Dumfries vale 50 milioni di euro

Sul fronte cessioni, anche nella prossima sessione estiva i tifosi dovranno sopportare altri sacrifici a cui sarà costretta l’attuale proprietà cinese: il primo nome sulla lista è Dumfries, che dopo l’ottimo mondiali disputato ha alzato il proprio valore, tanto che Marotta potrebbe ricavare dalla cessione dell’Olandese dai 50 milioni di euro in su. Interessate ci sono Chelsea e Manchester United, ma servirà che l’esterno orange si confermi sugli stessi livelli anche nella seconda parte di stagione. Il secondo nome che potrebbe finire sulla lista dei partenti potrebbe essere il neo campione del mondo, Lautaro Martinez, su cui ci sarebbe la corte di mezza Europa e cui il valore si aggirerebbe sugli 80 milioni di euro. Altre possibili cessioni: Barella, Brozovic e Calhanoglu.

Leggi anche:  Flamengo-Al Hilal, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Mondiale per club

Acquisti, obiettivi Scalvini-Thuram, ma occhio a Marotta

Marotta, Ausilio e Baccin, quindi, sotto le nuove direttive della famiglia Zhang, proveranno a rivoluzionare e ringiovanire la rosa, iniziando dalle cessioni e in base a quelle valutare su quali profili andare per costruire la nuova Inter. Si cercherà di afferrare ogni buona opportunità di mercato con un buon rapporto prezzo/qualità, e ci si avventerà su ogni colpo a parametro zero che possa alzare il livello qualitativo della rosa a disposizione di Simone Inzaghi. I nomi che si fanno attualmente sono quelli di Scalvini dell’Atalanta, Musah del Valencia e Marcus Thuram del Borussia Monchengladbach, ma da qui a Giugno Marotta ci riserverà sicuramente tante sorprese come ci ha sempre abituato, forte delle sue intuizioni che hanno caratterizzato la sua lunga e trionfale carriera da dirigente. E l’Inter attuale ne ha davvero bisogno.

  •   
  •  
  •  
  •